Ancora una volta infangato il nome di Diego Maradona

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


Povero Diego Armando Maradona. El Pibe de Oro, morto venti giorni fa, è ancora protagonista di opinioni, litigi, e pesantissime accuse nelle trasmissioni italiane, quelle più trash e volgari. Oramai è vittima di persone che intendono soltanto apparire in tv per una maggiore visibilità sotto il periodo natalizio, da Barbara D’Urso, a Tiki Taka di Piero Chiambretti, che di calcio non si parla quasi mai, bensì solo di critiche da destra a sinistra.

Sappiamo che Diego, oltre che ad aver deliziato il mondo calcistico con le sue giocate non è stato uno stinco di santo nella vita privata, ma bisogna ricordare le sue opere di carità e beneficenza per i bambini nati in condizioni di difficoltà, ma la maggior parte se ne dimentica.

Ieri, nella trasmissione Mediaset, erano presenti Filippo Facci, Raffaele Auriemma e Gennaro Montuori, il cosiddetto Palummella, storico ultrà della curva B dell’ex San Paolo.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Facci, ecco cosa dice sul povero Maradona: “Era un calciatore mediocre, ciccione, drogato e ladro. Me ne frego dei napoletani”. 
Piero Chiambretti, poi chiede scusa, dicendo che non è colpa sua se i suoi ospiti fanno queste fuoriuscite. Peccato che nessuno mai, abbia avuto il coraggio di dirglielo quando era in vita.

I tifosi, sui social indignati, hanno contattato la Mediaset e Chiambretti, per lasciar stare un uomo morto da poco, e che si stanno solo arricchendo sputtanando il suo nome.

Povero Diego, perdona loro, non sanno quello che fanno.

  •   
  •  
  •  
  •