Il Crotone Calcio scende in campo al fianco dei diritti umani

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

crotone calcio

Il Crotone calcio scende in campo a fianco dei diritti umani. In questa settimana di partite valide per le qualificazioni a Qatar 2022, sono state molte le iniziative contro il razzismo. La società calabrese ha deciso di muoversi in questo senso mostrando la sua solidarietà al calciatore Simy. Anche il Comune non è rimasto con le mani in mano, prendendo una decisione forse senza precedenti.

Crotone Calcio: insulti razzisti a Simy e suo figlio

E’ di pochi giorni fa la notizia che l’attaccante della formazione crotonese, è stato vittima di insulti a sfondo razziale su Instagram. E’ stato persino coinvolto il figlio. Gli haters ci sono andati giù pesante, augurandogli la morte del padre. Il Crotone Calcio ha espresso tutto il suo sostegno al centravanti, benvoluto da tutto l’ambiente. In più il Sindaco della città ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria al figlio del bomber. Queste le parole del primo cittadino: “Crotone ti vuole bene e ti abbraccia simbolicamente. Ti è vicina e ti ringrazia perché, denunciando pubblicamente questo inaccettabile episodio, hai dimostrato di essere un grande uomo e hai dato un esempio importantissimo.  Bisogna denunciare perché è solo con la consapevolezza della gravità degli atti che si può combattere l’intolleranza, la violenza verbale e fisica, il razzismo. Abbraccia a nome di tutta la comunità di Crotone il tuo bambino. Crescerà con grandi valori perchè avrà al suo fianco un grande papà“.

Leggi anche:  Serie C Femminile, Perugia-Lucchese 2-2. Chiasso riagguanta il pari all'87'. Antonelli para un rigore a Bengasi

Le parole di Simy

Durante la cerimonia di alcuni giorni fa l’ariete rossoblù ha dichiarato: “ Mi sento crotonese, sono crotonese. Sono qui da cinque anni e avverto tutto il calore della gente che ringrazio. Ho voluto denunciare quanto mi è successo perchè noi calciatori dobbiamo dare l’esempio. Tanti ragazzi ci guardano ed è importante dare loro messaggi giusti”.

Anche l’assessore allo Sport è intervenuto

Anche l’Assessore allo sport dell’ente comunale ha espresso parole di stima per Simy e il Crotone: “L’incontro di oggi esplicita ancora una volta il messaggio che l’Amministrazione porta avanti contro ogni genere di violenza. Simy e Ounas sono parte di noi e il loro coraggio è un esempio per tutti noi. Siamo accanto al Crotone Calcio in questa lotta. Tutti insieme per dare un calcio alla violenza.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: