Inter, Handanovic negativo al Coronavirus: torna a disposizione di Antonio Conte

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui


Casa Inter – a seguito dell’ultimo aggiornamento sui tamponi Samir Handanovic è risultato negativo al Coronavirus. L’obiettivo di Antonio Conte oggi è il Bologna Siniša Mihajlović, il 3 aprile alle 20.45. Il passo successivo per il portiere nerazzurro sarà ottenere la corretta idoneità in modo da tornare a disposizione del tecnico. L’ultimo giro di tamponi ai quali è stato sottoposto il gruppo squadra del club nerazzurro ha evidenziato la negatività del portiere, il quale potrà tornare ad allenarsi con il resto del team nerazzurro.

Handanovic negativo al Coronavirus: obiettivo Bologna?

Samir Handanovic portiere nerazzurro, ha vissuto l’ultimo tempo in isolamento domiciliare dopo aver contratto il Covid-19 lo scorso 17 marzo. Una volta ottenuta l’idoneità di gioco, sarà importante quanto necessario per l’Inter poter disporre nella prossima sfida del portiere. La sfida contro il Bologna di Mihajlović al Dall’Ara si terrà il 3 aprile alle ore 20.45, per Conte una trasferta da portare a segno. Per il momento resta in dubbio la presenza dei rimanenti 3 giocatori contagiati dal coronavirus in casa nerazzurra: D’Ambrosio, De Vrij e Vecino. 

Leggi anche:  L'addio di Fonseca: "La decisione è stata consensuale. Mou è un grande"

Inconveniente virus: isolamento per Lukasz Skorupsk

Una situazione non felice, quella degli ultimi 3 positivi in casa Inter. L’inconveniente virus si presenta anche per Lukasz Skorupsk portiere del Bologna, è risultato positivo al test anti-covid durante il ritiro della Nazionale polacca, per tal motivo continua per lui l’isolamento. La notizia della positività è stata comunicata dall’ufficio stampa polacco: “La nazionale polacca si è sottoposta a un altro test PCR per la presenza del coronavirus. Purtroppo, nel caso di Lukasz Skorupski, ha dato risultato positivo. Il giocatore ha segnalato i primi sintomi (aumento della temperatura) durante la notte da giovedì a venerdì e da allora è stato in isolamento“.

 

  •   
  •  
  •  
  •