La FIGC vara la norma per scoraggiare la Superlega

Pubblicato il autore: Andrea Rao

FIGC

La FIGC corre ai ripari. Dopo la bufera Superlega momentaneamente passata, la Federazione introduce delle modifiche alle Noif. E cioè le norme organizzative interne federali, che tutte le società che partecipano ai campionati previsti dalle varie leghe, devono rispettare. Una modifica del corpus regolamentare che, comporterà notevoli sanzioni per chiunque partecipi a competizioni di natura privatistica.

FIGC, ecco la norma per scoraggiare la Superlega

Su proposta del presidente Gabriele Gravina, il Consiglio federale ha approvato un cambiamento dell’articolo 16 delle Noif. Nel testo varato si legge che: “Ai fini della iscrizione al campionato, la società si impegna a non partecipare a competizioni organizzate da associazioni private non riconosciute dalla FIFA, dalla UEFA, e dalla FIGC“. Qualora la regola venisse violata, verrebbe irrogata una sanzione comprendente “la decadenza dell’affiliazione“.

Leggi anche:  Lecce, il futuro di Falcone potrebbe avere una sorpresa positiva

Le dichiarazioni di Gravina a margine del Consiglio

Al termine della seduta, il presidente della Federazione, Gabriele Gravina ha rilasciato delle dichiarazioni che chiariscono meglio la portata della nuova norma. Ecco cosa ha detto: “Quanto alla norma anti-Superlega, chi ritiene di voler partecipare a una competizione non prevista e non autorizzata da Figc, Uefa e Fifa, perderà l’affiliazione. Chi ha interpretato la Superlega come un atto di semplice debolezza da parte di alcune società che vivono difficoltà economiche, sbaglia”. E poi aggiunge: “Al momento non abbiamo notizia di chi è rimasto e chi è uscito. Questa norma verrà inserita nelle licenze e poi sarà incardinata nel codice di giustizia sportiva. Se, entro la scadenza delle domande ai campionati nazionali, qualcuno aderisce ad altri campionati di natura privatistica, è fuori“.

Leggi anche:  Olanda-Argentina, dove vedere quarti di finale Mondiali Qatar 2022 LIVE: diretta TV, streaming e orario

Le finanze di Inter, Milan e Juve

Come noto i bilanci delle tre società sono in rosso da qualche tempo. Agnelli, Zhang e la proprietà rossonera dovranno trovare altri escamotage per risollevarli, viste le pesanti opposizioni sorte intorno al modello Super League. In ogni caso Juve, Inter e Milan sono avvertite. Basteranno le nuove sanzioni a fare desistere le big del calcio italiano dall’aderire alla nuova manifestazione? Si giungerà alla loro esclusione?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: