Juve-Napoli, Cruciani punge: “Prego l’Asl di Torino a rinviare la partita”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Domani al 90% si dovrebbe giocare finalmente Juventus-Napoli partita rinviata per due volte, la prima il 4 ottobre per la positività al corona virus di Zielinski e Mario Rui, la seconda il 17 marzo attraverso un accordo tra le due società con la Figc. Gara importantissima, uno spareggio per la zona Champions League, col Napoli reduce da 4 vittorie consecutive mentre la Juve viene da una sconfitta col Benevento e dal pareggio col Torino sabato. Napoli che appare più in forma, con Gattuso che ha a disposizione dopo tanto tempo tutta la rosa, mentre Pirlo, dovrà fare a meno di Bonucci, Demiral e Bernardeschi risultato positivo al Covid.

Intanto, ieri a Tiki Taka, Giuseppe Cruciani, ospite fisso, dopo che Chiambretti ha “spoilerato” il nome del terzo positivo della Juve ha detto: ““Io prego l’ASL di Torino! Intervenga e faccia rimandare nuovamente la partita. Immagino come possano prenderla a Napoli“.
Dopo un solito battibecco con Raffaele Auriemma, giornalista tifoso del Napoli che difendeva le sue opinioni, Cruciani poi ha continuato: “mi auguro che la gara sia nuovamente rimandata! Così a Napoli imparano la lezione“. La salute è la prima cosa da tenere sotto controllo, sperando che termini questa guerra mediatica su una partita di calcio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lilian Thuram parla di razzismo, e sulle critiche a Pirlo: "Sentirle nei suoi confronti mi fa un po' ridere..."