Maradona sepolto senza cuore, la rivelazione dall'Argentina


Il 25 di novembre sarà passato un anno dal morte di Diego Armando Maradona. Intanto, dall'Argentina è giunta una clamorosa indiscrezione.

La morte del grande campione, dovuta a "edema polmonare acuto conseguente a insufficienza cardiaca", come si legge sul referto del decesso, sarebbe adesso oggetto di studio.
Secondo il medico Nelson Castro, il cuore del numero 10 argentino sarebbe stato estratto per studiarne meglio le cause della morte.

Il medico Nelson Castro, nonché giornalista, ha pubblicato un libro su Maradona, dal titolo "La salute di Diego: la vera storia".

Il piano degli Ultrà per trafugare il cuore di Maradona

La rivelazione riguardante l'estrazione dell'organo è stata fatta in diretta TV durante un programma televisivo proprio da Castro, al quale è stato chiesto se Maradona fosse stato sepolto senza il suo cuore. Il dottore ha risposto di sì, svelando inoltre anche un folle piano per trafugare il cuore del Diez: "C'era un gruppo di ultrà del Gimnasia che progettavano di fare irruzione ed estrarre il cuore, ma non ci sono riusciti. Il suo cuore è stato estratto per studiarlo e per capire la causa della morte. Quindi sì, è stato sepolto senza cuore".

Il problema delle dipendenze

Lo specialista ha spiegato come El Pibe de Oro godesse di particolari vantaggi: "Aveva un corpo privilegiato in termini di resistenza. Con un quadro medico simile, altre persone sarebbero morte molto prima. Purtroppo aveva una componente di dipendenza da tutto ciò che era distruttivo per lui. Era dipendente da tutto. Il suo cuore è stato estratto per studiarlo, era molto importante per determinare la causa della morte. Il suo cuore pesava mezzo chilo quando normalmente pesa 300 grammi. Era grande per vari motivi, per esempio a causa del suo scompenso cardiaco e soprattutto a causa della sua malattia cardiaca con cui conviveva ormai da tempo".

Nel frattempo, sono in pochi a crederci, e ad aspettare gli ulteriori sviluppi per saperne di più.