Juve, Arrivabene comunica l’esito: “La decisione è presa”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli

Juve Arrivabene

Juve, Arrivabene compie le prime dichiarazioni su di una importante decisione, chiarendo quanto accaduto durante l’incontro tra gli agenti e Dybala: “La decisione è presa”. Scopriamo dettagliatamente le ragioni che hanno portato la società al mancato rinnovo dell’attaccante argentino.

Juve, Arrivabene: “Un incontro amichevole, chiaro e rispettoso”

Il delegato amministrativo del club bianconero, Maurizio Arrivabene, dichiara: “Il contratto di Dybala non è stato rinnovato. L’incontro di oggi è stato amichevole, chiaro e rispettoso. Da parte della Juve sarebbe stato facile fare un’offerta al ribasso, ma sarebbe stato poco rispettoso nei confronti di Paulo. La decisione è presa. Il cambiamento è che la Juventus non ha rinnovato con Paulo Dybala, questo è il cambiamento. C’è stato un cambiamento a gennaio con l’arrivo di Vlahovic, è cambiato il progetto e l’assetto tecnico della squadra e Dybala non era più centrale. Per questo si è preferito non rinnovargli il contratto. L’incontro è stato molto chiaro e rispettoso“.

Leggi anche:  Mercato Inter, Dumfries spaventa i nerazzurri: ecco il motivo

Arrivabene: “Non ci sono spiragli”

E’ una decisione a cui abbiamo pensato molto e non ci sono spiragli. Dybala ha passato 7 anni con noi, un’offerta di quel tipo (al ribasso, ndr) non avrebbe dimostrato il rispetto che c’è nei suoi confronti. I parametri sono di carattere tecnico, nessuno ha mai messo in discussione la bravura e il valore di Paulo. Poi sono state fatte delle considerazioni sulle presenze, sulla lunghezza del contratto e di carattere economico. Le scelte che andavano fatte a gennaio, le abbiamo fatte, e siamo arrivati alla situazione di oggi“.

  •   
  •  
  •  
  •