Cecchi Gori sicuro: “Sono pochi i calciatori italiani che giocano perchè gli altri sono scadenti”

Pubblicato il autore: Rudy Galetti

Intervenuto ai microfoni di TMW, l’ex presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori ha parlato della situazione del calcio italiano, sottolineando – a suo modo di vedere – lo scarso livello qualitativo dei giocatori nostrani.
Ecco le sue parole: “Ai miei tempi avevamo un livello più alto. Noi ad esempio avevamo Toldo, Chiesa, Batistuta, Torricelli e molti altri. Non so se il problema sono solo i soldi, che son comunque sempre tanti. Sono un po’ meno, vuol dire che invece di mangiare 10 bistecche al giorno ne mangeranno 9. In generale, ci sono pochi italiani che giocano, è vero, ma perchè sono scadenti, non perchè non li facciamo giocare. Se io ho un italiano bravo e uno meno bravo straniero, io faccio giocare quello italiano, se gioca meglio. Qual è la società che non fa giocare i migliori giocatori? Allora dovresti risalire ai vivai delle squadre ma quello è sempre stato un problema complicato da risolvere a livello organizzativo. Ormai si vanno a raccattare giocatori anche nel Katanga o a Mar del Plata per vedere se c’è un ragazzino forte“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Atalanta: ecco il nuovo profilo opzionato per gennaio, uomo assist