Vincenzo Italiano: “Non facciamo drammi. Puntiamo ad altre prestazioni di livello”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


Il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha commentato dalla sala stampa dello stadio Artemio Franchi, il poker inflitto dall’Udinese. Il match dove hanno trionfato i bianconeri è valido per il recupero della 20esima giornata di SERIE A TIM.

Queste le parole dell’allenatore viola: “Nel primo tempo abbiamo giocato bene ma loro hanno avuto due occasioni che gli hanno permesso di fare gol, con il cinismo che spesso ci manca. Nella ripresa, superare il loro sbarramento non era facile. E’ stata una giornata storta ma nell’arco del campionato può capitare. Mi dispiace per i ragazzi che hanno dato tutto: il risultato è pesante ma non vedo l’ora di parlare domattina con i miei ragazzi. Non voglio rovinare un finale di stagione importante”.

Vincenzo Italiano: “Niente drammi, la Fiorentina è pronta a ricominciare”

Vincenzo Italiano è fiducioso dei suoi uomini e punta già alle prossime partite: “Non si possono fare drammi, non dobbiamo pensare che in queste quattro partite potevamo fare di più. Penseremo solo al Milan e poi si vedrà”.

Il 4-0 incassato è stato un duro colpo, ma la Fiorentina proverà a fare del proprio meglio fino alla fine del campionato, nonostante ad aspettarla ci saranno squadre importanti come Milan, Roma, Sampdoria e Juventus: “Le tabelle e i calcoli c’entrano poco: in Serie A non puoi pensare di vincere ovunque o di non subire gol. Abbiamo quattro gare complicate, contro squadre che si giocano qualcosa come noi. Rispetto alle altre sconfitte quella di oggi è diversa. Il risultato è troppo rotondo. Mancano venti giorni, inutile fare drammi. A San Siro e al Maradona abbiamo fatto prestazioni di livello, ci riproveremo a Milano”. La prima sfida ostica sarà proprio quella di Milano contro i rossoneri, ora a +2 dall’Inter, che si giocheranno il tutto per tutto per vincere lo scudetto, approfittando della sconfitta dei nerazzurri a Bologna.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mercato Juventus, ecco i nomi di chi verrà riscattato e chi no