Mbappé: “Felice di continuare qui, dove sono nato. Volevo partire, poi hanno prevalso i sentimenti”

Pubblicato il autore: Margot Grossi

Kylian Mbappé in azione con la maglia del PSG
Il futuro di Kylian Mbappé ha tenuto banco per diversi mesi per quanto riguarda il mercato. Il fuoriclasse francese, inizialmente al centro di un duello tra PSG e Real Madrid, ha poi rinnovato con la sua squadra attuale, liquidando i madrileni attraverso un messaggio su WhatsApp inviato al Presidente Florentino Pérez.

In seguito alla decisione presa, Mbappé ha postato su Instagram una foto con delle frasi di ringraziamento, al suo club, ma anche al Real.

Mbappé al PSG, scelta di cuore e di appartenenza

Oggi 23 maggio 2022, il calciatore 23enne è intervenuto in conferenza stampa per ribadire il perché della sua scelta. Queste le sue parole: “E’ stata una decisione difficile, ma ho sempre voluto concentrarmi sul campo e prendere tempo per decidere al meglio. Non ho problemi con la pressione, ce l’ho da quanto ho 14 anni. L’anno scorso volevo partire, lo sanno tutti e pensavo fosse la scelta migliore al tempo. Le cose cambiano però, oggi il contesto è diverso, sia sportivamente sia personalmente. Ero libero di decidere e so quanto importante fosse rimanere in Francia dove sono nato e cresciuto. C’è un aspetto sentimentale dietro la mia scelta. La mia storia qui non è finita, possiamo scrivere ancora tante pagine insieme”.

Il ruolo dell’attaccante francese e la chiamata a Florentino Pérez

Nelle decisioni della società parigina, Mbappé assumerà un ruolo centrale: “Faccio parte della squadra. Non vado oltre il mio ruolo. Ovviamente amo il calcio, tutti sanno che mi piace parlarne, ma non andrò oltre il mio semplice ruolo di calciatore. La decisione è stata fatta la scorsa settimana. Non l’ho detto perché il club non voleva, volevamo tenere il segreto, che fosse una sorpresa”.

Sulla questione con gli spagnoli: “Ho preso la mia decisione prima di chiamare Florentino Pérez: ho molto rispetto per lui e per il Real. Mi volevano rendere felice e li ringrazio per questo e quindi volevo parlargli in prima persona della mia decisione per rispetto. Cosa dico ai tifosi del Real? So che saranno delusi, ma spero che capiranno che ho deciso di rimanere nel mio Paese. Sono francese e in quanto tale vorrei rimanere qui e portare la Francia al top”.

Leggi anche:  Inghilterra Francia, dove vedere Quarti di finale Mondiale Qatar 2022

Il futuro di Mbappé? Chissà… e l’augurio a Di Maria

E ancora: “Una cosa che ho imparato nel calcio è che non si può guardare tanto in là nel tempo. Ho preso la decisione migliore per me oggi, non so cosa succederà in futuro. Abbiamo parlato soprattutto di calcio, abbiamo dedicato pochi minuti ai soldi. Voglio gestire la mia carriera nel migliore dei modi per me stesso. Non mi devono responsabilità speciali per sentirmi coinvolto nel progetto. C’è un capitano che è Marquinhos e non mi interessa sorpassarlo. Non mi serve essere capitano per dare il mio punto di vista e essere d’esempio sul campo. Di Maria? E’ una leggenda di questo club, ho imparato molto da lui. Posso dirgli solo grazie e buona fortuna per il giocatore e la persona che è”.

  •   
  •  
  •  
  •