Dejan Stanković introduce Inter-Sampdoria e ricorda quanto vissuto a San Siro

Pubblicato il autore: Margot Grossi

San Siro stadio, Dejan Stanković tornerà per la prima volta da avversario dell'Inter alla guida della Sampdoria
Questa sera alle 20.45, allo Stadio Meazza di Milano, sfida Amarcord per Dejan Stanković. L’ex interista torna a San Siro per la prima volta da avversario dell’Inter sotto la guida della Sampdoria.

Alla vigilia della partita, durante la conferenza stampa, l’allenatore serbo ha introdotto la partita, senza nascondere le sue emozioni per quanto provato con la Beneamata: “Il mio passato non si può e non si deve cancellare, ho vissuto lì i dieci anni più belli della mia vita, dieci anni di successi. Torno da avversario, questa volta, con la mia Samp. I tifosi nerazzurri mi conoscono bene, sanno che sono leale e per questo con la mia squadra cercherò di fare il meglio possibile“.

Dejan Stanković è pronto per Inter-Sampdoria

Tuttavia, il tecnico della Samp farà del suo meglio insieme ai suoi uomini per provare a battere la sua ex squadra: “Dovremo essere organizzati in qualsiasi momento della partita perché l’Inter sta attraversando un periodo molto, molto positivo. Ci aspetta una gara durissima. Sono in grande fiducia, girano tutti, stanno bene fisicamente e mentalmente: hanno superato il periodo negativo. Hanno un grande allenatore, ci crede e lo seguono, sta facendo alla grande il suo lavoro. Noi possiamo metterli in difficoltà con la pazienza e con l’organizzazione: dobbiamo saper soffrire e rispondere fisicamente ai contrasti. Dobbiamo essere perfetti. Paura? Non mi piace questa parola. Può essere solo una gioia giocare a San Siro, con lo stadio pieno, puoi fare solo bene. Devi essere pieno di stimoli e libero di mente. Se i tifosi ci credono, noi non possiamo essere da meno: dobbiamo rispondere in campo facendo un bel “blocco” insieme“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Condizioni Lautaro, parla l'agente: "Sta facendo le infiltrazioni per poter giocare"

Leave A Response