Dichiarazioni Allegri inchiesta Prisma: “Mercato solo di plusvalenze, mercato del c…”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli

Dichiarazioni Allegri inchiesta Prisma

Dichiarazioni Max Allegri inchiesta Prisma, le intercettazioni riguardanti la Juventus fanno emergere le critiche, in particolare sull’operato di Fabio Paratici. Di seguito le dichiarazioni esposte contro l’ex ds della Signora. Parlano Stefano Cherubini (attuale successore), Massimiliano Allegri e Marco Storari (ex portiere).

Dichiarazioni Allegri inchiesta Prisma

Il ct bianconero Massimiliano Allegri espone il suo pensiero sull’attuale inchiesta Prisma a La Stampa: “Devi capire che il mercato dell’anno scorso era fatto solo di plusvalenze, quindi era un mercato del cazzo“.

Inoltre, le parole di Cherubini riportate a La Stampa su Stefano Bertola:In due anni hai (si riferisce a Paratici, ndr) buttato tutto alle ortiche: 700 milioni messi dagli azionisti. Hai messo tutto a rischio. Perché un giorno hai deciso mandare via due persone che probabilmente era giusto mantenere“.

Leggi anche:  Liga Profesional 2023, streaming gratis Mola Tv e diretta tv Sportitalia? Dove vedere campionato argentino

Un altro dirigente: “Siamo stati arroganti sul mercato. E con Cristiano Ronaldo si è innescato il nostro circolo vizioso, perché i soldi di Pogba, li abbiamo spesi per pagare due clausole. Paratici a marzo parlava di fare 300 milioni di quelle (plusvalenze, ndr). Ti giuro che tornavo a casa e mi veniva da vomitare solo al pensiero…“.

Dichiarazioni del ds bianconero

Il ds juventino risponde: “Bravo! Come siamo arrivati fin qui? Acquisti senza senso, investimenti fuori portata (Kulusevski, ndr), utilizzo eccessivo di plusvalenze artificiali. Negli ultimi anni è anche un po’ colpa nostra, Fabio (Paratici, ndr) ha drogato il mercato“.

Ulteriori dirigenti rispondono sul modo di fare mercato bianconero: “Se guardi il totale della cifra che abbiamo dato a Chiellini tra stipendi e premi, è spaventosa! Non c’è criterio nel modo in cui abbiamo speso i soldi. Non c’è da stupirsi se in due anni abbiamo chiesto 700 milioni agli azionisti”. Infine Storari, ex portiere che era entrato nello staff di Paratici: “Ora dobbiamo sistemare la merda che ha lasciato lui“.

  •   
  •  
  •  
  •