Salernitana: ecco perché Inzaghi e Ribery hanno detto no

Le ultime in casa Salernitana, con Danilo Iervolino che ha deciso di chiudere la stagione con Stefano Colantuono. Perché Filippo Inzaghi e Franck Ribery hanno, invece, detto di no al presidente della squadra campana? Le motivazioni le trovate nell'articolo.

La Salernitana riparte da Stefano Colantuono, per cercare di chiudere in maniera dignitosa questa stagione e per porre le basi della prossima. Due no hanno caratterizzato però le ultime ore in casa Iervolino, quelli di Filippo Inzaghi e Franck Ribery. Scopriamo le relative motivazioni.

Secondo quanto riporta il sito di Gianluca Di Marzio, l'ex attaccante del Milan aveva chiesto garanzie anche per la prossima stagione e la possibilità di lavorare con un direttore sportivo già conosciuto in prima persona. Il riferimento è a Foggia ed a Taibi. Le parti, però, non hanno trovato l'accordo e la società campana ha virato su Colantuono, che era già nell'organigramma con compiti di rilievo per quanto riguarda il settore giovanile.

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Salernitana-Verona: le scelte di Colantuono e Baroni

Come secondo dell'ex tecnico dell'Atalanta si era pensato a Ribery, ma l'ex calciatore anche della stessa Salernitana ha preferito rimanere a vivere a Monaco di Baviera con la sua famiglia. Tra l'altro il Bayern Monaco potrebbe affidargli la guida di una squadra giovanile il prossimo anno.