Tevez ad Allegri: “Cagasotto”. E James Rodriguez: “Li ammazziamo”

Pubblicato il autore: Redazione Segui

tevez

Ha fatto un po’ discutere, a 4 minuti dalla fine di Juventus Real Madrid, la sostituzione di Tevez. L’argentino, palesemente nervoso e scontento della sostituzione, quando Allegri gli si è avvicinato per abbracciarlo gli avrebbe detto, secondo quanto riferito dai giornalisti argentini presenti allo Juventus Stadium, “cagon, puto”, che sta per “cagasotto, fifone”. In piena trance agonistica, Tevez si è fatto prendere la mano e non le ha mandate a dire. Si è poi accomodato in panchina vicino agli altri compagni e al termine della gara, secondo quanto si è venuto a sapere, tutto sarebbe stato chiarito. Nessun problema, quindi, tra Tevez ed Allegri, solo un normale diverbio dovuto alla foga del momento. In Argentina, però, lo sfogo di Tevez è stato visto come un segnale positivo verso un possibile ritorno in patria alla fine di questa stagione: chissà. Più pesanti, invece, le dichiarazioni di James Rodriguez, stella colombiana del Real Madrid: “Al ritorno il Bernabeu dovrà bruciare e noi dovremo scendere in campo per ammazzarli”. Parole pesanti, forse anche queste dettate dalla rabbia del momento. Certo è che se le premesse sono queste, il 13 maggio al Bernabeu ci sarà un clima caldissimo per Real Juve. E non osiamo immaginare cosa succederà in questa settimana che precede il match di ritorno! Speriamo, però, che i giocatori rimettano la testa a posto e che la partita si giochi entro i confini della lealtà sportiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa la dodicesima giornata