Francesco Totti: “Sorpreso da questo Mondiale. Frappart Direttore di gara? Molto importante”

Pubblicato il autore: Margot Grossi

Francesco Totti
Francesco Totti, dal 12 dicembre a Doha per le fasi finali, ha rilasciato delle dichiarazioni sul Mondiale in Qatar al canale televisivo beIN Sport:

Come sempre succede, ci sono state delle polemiche prima dell’inizio, ma non posso negare che mi sono divertito a vedere i Gironi di questo Mondiale e sono curioso di vedere cosa succederà adesso. Mi dispiace che non ci sia l’Italia, ovviamente, ma a livello calcistico ho visto buone cose. E anche sul resto va riconosciuto alla FIFA e al Presidente Infantino come il calcio negli ultimi anni abbia raggiunto una dimensione più globale come dimostra, ad esempio, la qualificazione agli ottavi delle squadre asiatiche e africane“.

Francesco Totti esalta lo sport Mondiale e gli investimenti da parte della FIFA

L’ex capitano della Roma non si è sbilanciato su cosa potrà accadere: “Questo è il Mondiale che celebra lo sport, oggi vedere Nazionali come il Marocco, il Giappone o l’Arabia Saudita che ha battuto l’Argentina, giocare a pari livello con tutte le altre Nazionali, non è più una novità, mentre solo qualche anno fa sembrava impossibile. La FIFA ha investito molto in questi paesi sia nella formazione che nelle strutture. Questo è un Mondiale dove è meglio non fare propostici perché tutti hanno la possibilità di far bene e magari stupirci“.

Sulla voglia di fare attività nel Paese e cosa questo comporta: “In Medio Oriente c’è tanta voglia di sport e questa è una cosa positiva perché, al di là delle polemiche, il calcio e i valori dello sport in generale sono la soluzione migliore che può favorire i processi di integrazione e globalizzazione tra le persone e i popoli“.

Stéphanie Frappart regina al Mondiale, il pensiero di Totti

Infine, Totti si è soffermato sulla designazione di un arbitro donna per la prima volta al Mondiale: “È importante, lo dico anche da padre di una ragazza e una bambina che saranno donne un domani, ma spero che prima o poi queste non siano più notizie, che tutto diventi normale“.

Giovedì 1 dicembre 2022, in Costa Rica-Germania, terminata 4-2 in favore dei tedeschi, è stato il turno di Stéphanie Frappart, entrata così nella storia del calcio. Dirigendo la partita della terza giornata del Mondiale in Qatar, l’arbitro francese di 38 anni ha raggiunto un altro primato. Prima di arrivare alla rassegna iridata, infatti, aveva già diretto una finale di Supercoppa UEFA di calcio maschile nel 2019 (Liverpool-Chelsea); Juventus-Dynamo Kiev di Champions League nel 2020; la finale di Coppa di Francia nel recente maggio 2022 (Nantes-Nizza). Fino a Costarica-Germania, dove è scesa in campo con le due assistenti donne (la brasiliana Neuza Back e la messicana Karen Díaz Medina designate come arbitri di linea), nessuna donna aveva ancora diretto un match, ma tutte avevano svolto il ruolo di Quarto ufficiale. Bisogna ricordare che la Frappart è una delle tre donne arbitro appartenenti al gruppo dei 36 Direttori di gara.

  •   
  •  
  •  
  •  

Leave A Response