Leicester, dove giocano oggi i campioni del 2016

Pubblicato il autore: Vinz Segui

Tutti gli amanti del calcio ricordano la favola del Leicester di Claudio Ranieri che contro ogni pronostico vinse la Premier League il 2 maggio del 2016. Sono passati 4 anni da quel giorno indimenticabile per il calcio inglese e da allora le cose per alcuni calciatori sono decisamente cambiate.

King Claudio dalle stelle all’esonero

Claudio Ranieri soprannominato King Claudio per la vittoria inaspettata, l’anno successivo fu esonerato ufficialmente per gli scarsi risultati ottenuti in campionato. Secondo i rumors i senatori della squadra all’interno dello spogliatoio remarono contro l’allenatore romano e ottennero il suo esonero a metà della stagione successiva allo Scudetto.
Oggi Ranieri allena la Sampdoria, dopo essere passato sulle panchine di Nantes, Fulham e Roma. In una recente intervista il tecnico a sorpresa ha dichiarato: “È la mia favola: tutti dicono Leicester ma no, è Cagliari. Ho fatto tutte le categorie, ho preso il Cagliari in Serie C contro il parere di molti, una grande squadra quando ancora non sapevo se avrei fatto davvero l’allenatore. I fratelli Orrù mi fecero sentire uno di loro”.

Vardy e Schmeichel ancora fedeli al Leicester

James Vardy il bomber che nel 2016 vinse il premio Giocatore dell’anno della FWA, ha giurato fedeltà eterna al Leicester. L’attaccante spesso accostato all’Arsenal, ha rifiutato le proposte di molti club europei. Nell’agosto del 2018 ha annunciato il suo ritiro dalla nazionale inglese.
Oltre ai gol di Vardy un fondamentale contributo per la vittoria della Premier nel 2016 fu dato dalle parate di Kasper Schmeichel. Figlio d’arte del leggendario portiere del Manchester United, il giovane danese si è dimostrato all’altezza del padre conquistando il suo primo scudetto e la nazionale danese. Oggi milita ancora nelle file del Leicester.

I tradimenti di Mahrez e Kante

Riyad Karim Mahrez, il fantasista algerino che con le sue giocate ha fatto innamorare i tifosi del King Power Stadium, oggi milita Manchester City. Voluto fortemente da Pep Guardiola, i Sky Blues hanno sborsato 68 milioni euro nel luglio 2018. La cifra ha fatto diventare Mahrez il calciatore africano più costoso di sempre.
La carriera di N’Golo Kante è decollata. Il centrocampista francese è oggi un pilastro del Chelsea e della nazionale francese con la quale ha vinto i mondiali del 2018.

La parabola discendente di Drinkwater e degli altri protagonisti

Danny Drinkwater la diga di centrocampo del Leicester dei miracoli, nel 2017 si è trasferito al Chelsea per 37 milioni di sterline. La sua carriera non è decollata e dopo due anni praticamente seduto sulla panchina dello Stamford Bridge è stato girato in prestito prima al Burnley e poi all’Aston Villa. Oggi finisce spesso sui tabloid inglesi non per le sue prestazioni in campo ma per le cronache fuori dal terreno di gioco (come ad esempio l’arresto in guida in stato di ebrezza nel 2019 – ndr).
Marc Albrighton e Wes Morgan recordman di presenze in campionato nella stagione 2015-16, giocano ancora nel Leicester. Destino diverso per Danny Simpson passato nel 2019 all’Huddersfield Town e Shinji Okazaki. L’attaccante giapponese è emigrato in Spagna prima al Malaga e poi all’Huesca.

  •   
  •  
  •  
  •