Berlusconi, bye bye Bee. Parola d’ordine: risparmiare

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

berlusconiSenza i soldi di Mr Bee torna l’austerity in casa Milan. La definitiva ( almeno così sembra…) rottura con il broker cino – thailandese che avrebbe dovuto versare 480 milioni di euro per la cessione del 48% delle quote del Milan ha stravolto i piani societari di Silvio Berlusconi che, guardando al prossimo futuro, ha già indicato la strada da seguire. Niente investimenti faraonici, nessun top player e spazio ai giovani italiani. Il tutto condensato in 50 milioni di euro. Ammonta a tanto, infatti, il budget fissato dalla proprietà del Milan per la prossima stagione.  Silvio Berlusconi negli ultimi giorni sembrerebbe essere rassegnato al fatto che la trattativa con Bee Taechaubol sia ormai tramontata e così avrebbe già pianificato le prossime strategie societarie.  La cordata cinese con la quale nei mesi scorsi sembrava essere giunto a conclusione un affare da quasi 500 milioni di euro sembrerebbe essersi smaterializzata e con essa i fondi che avrebbero consentito un rilancio in chiave europea del Milan.  Lo stesso Berlusconi ha parlato di trattative con altri soggetti interessati a comprare quote del club rossonero ma l’esperienza con Mr Bee ha dimostrato quanto difficile e tortuoso sia il percorso in questione anche alla luce della valutazione dell’asset rossonero, ritenuto troppo alto alla luce dei risultati sportivi ottenuti negli ultimi anni dalla squadra rossonera.  E così, in attesa di verificare altre possibili strade ( tra le quali la vendita del pacchetto di maggioranza del club, tanto auspicato dai figli Marina e Pier Silvio) Berlusconi ha fissato la strategia del prossimo futuro del Milan che si sostanzia in budget ridotto e  spazio alla linea verde

Leggi anche:  Dove vedere Genoa Parma streaming e diretta Tv Serie A
  •   
  •  
  •  
  •