Milan, le parole di Montella e le lacrime di Locatelli. L’intervista al giovane rossonero nel post Milan – Sassuolo

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Voti Gazzetta Milan SassuoloDedica speciale per il tecnico del Milan Vincenzo Montella che al termine della vittoriosa sfida contro il Sassuolo ha voluto ricordare Silvio Berlusconi, fresco 80enne, dedicando proprio al presidente del Milan la pazza vittoria per 4 a 3 contro gli emiliani che lancia il Milan in terza posizione di classifica.

” La squadra aveva voglia di fare un regalo al presidente per i suoi 80 anni. Siamo riusciti a dedicargli questo bel successo. A fine partita mi ha chiamato il presidente Berlusconi e ci ha fatto i complimenti”.

Dopo questa parentesi “sentimentale” il tecnico dei rossoneri ha analizzato la prestazione della squadra, elogiata per la reazione mentale che ha mostrato dopo il doppio svantaggio.

“Queste vittorie  – ha continuato Montella ai microfoni di Premium Sport  – hanno un’importanza che va oltre i 3 punti e questa me la prendo con grandissimo entusiasmo. Abbiamo avuto una grande forza morale. Abbiamo fatto gare migliori senza aver vinto, ma oggi abbiamo vinto con altre caratteristiche. Per quanto riguarda le scelte fatte durante la partita Montolivo ha giocato benissimo le ultime tre gare, oggi l’ho visto in calo e ho voluto mettere un ragazzo libero di testa in un momento difficile della partita. La squadra ha bisogno di alcune caratteristiche per esprimersi al massimo: i ragazzi hanno dimostrato di avere gli attributi per poter ribaltare una gara complicata contro un avversario di valore. Calabria, invece, ha avuto dei problemi fisici in settimana e per questo motivo ho preferito Abate, che  a parte l’episodio del pareggio, ha fatto bene”.

Sulle lacrime di Locatelli al termine della gara.

” Mi emoziona ancora adesso questa cosa. Il calcio regala sempre emozioni, sono contento perché è un ragazzo equilibrato. Adesso per lui diventa più complicato diventare un calciatore ma ha l’equilibrio per riuscirci al meglio”

Infine il commento del tecnico sulla sua espulsione arrivata al termine del primo tempo

” Non commento gli episodi arbitrali, mi dispiace per l’espulsione e chiedo scusa. Ho protestato perché ha fischiato la fine del primo tempo due secondi prima con un contropiede in atto. Ho chiesto scusa perché sono andato oltre nell’aver chiesto spiegazioni”.

Ed infine l’intervista a Locatelli al termine della gara.

  •   
  •  
  •  
  •