Roma, Schick ci sei o ci fai?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
schick

Schick, la Roma potrebbe multarlo

Roma, Schick fa arrabbiare i tifosi giallorossi. E’ l’acquisto più caro della storia della Roma, ma in pratica non ha ancora giocato. Patrick Schick è ancora una sorta di oggetto misterioso a Trigoria. Dopo un estate tormentata, il suo mancato approdo alla Juventus, il passaggio alla Roma l’attaccante ceco fa arrabbiare i tifosi romanisti. L’ex sampdoriano ha rilasciato un’intervista al magazine ceco reporter. “Spero di potermi trasferire tra qualche anno in un club ancora migliore, dove sarò pagato ancora meglio, è una motivazione che mi ha sempre aiutato tanto Dove? Non credo di poter andare molto più in alto di così. Ma forse restano un paio di club… diciamo Real Madrid, Barcellona o Manchester United”. Schick ha però poi smentito queste parole:”Chi l’ha tradotta non capisce un ca… di ceco”, ha scritto su Instagram l’attaccante, che però poi ha cancellato la storia. La Roma sta facendo chiarezza sulla vicenda, per capire quali siano state le esatte parole di Schick.

Leggi anche:  Gol più veloci della storia Serie A, Lozano agguanta il podio: ma comanda Leao

Come spesso accade quando i giocatori parlano con la stampa straniera dicono, o gli vengono fatte dire cose che in Italia non si sognerebbero neanche di dire. Al di là di quale siano state le parole esatte di Schick, il talento ceco farebbe bene a recuperare in fretta dai suoi problemi fisici. La Roma ha bisogno di lui, che potrebbe far rifiatare ogni tanto lo stakanovista Dzeko. Di Francesco ha bisogno delle giocate di Schick, viste nella passata stagione alla Sampdoria, non di interviste che parlano di futuri futuribili. L’allenatore giallorosso spera di avere il talento ceco a disposizione per il derby con la Lazio del 18 novembre. Il linguaggio del campo non ha bisogno di traduzioni, i gol vengono subito capiti da tutti.

Schick, la Roma ha bisogno di lui

Una sola apparizione, contro il Verona a inizio ottobre. Poi nulla più. Patrick Schick è fermo ai box da un mese. Nell’intervista al Reporter l’attaccante ceco ha smentito i suoi presunti problemi al cuore. “Alla Juventus non importava più di me”, così l’ex sampdoriano ha spiegato il suo mancato approdo in bianconero. “Quando ho firmato per la Roma mi sono sentito sollevato”. Anche Eusebio Di Francesco si sentirebbe sollevato nell’avere a disposizione Schick. L’allenatore giallorosso potrebbe così avere un’alternativa importante per Dzeko. Il centravanti bosniaco gioca sempre. L’ex Manchester City lavora tanto per la squadra, ma non ha segnato nelle ultime quattro partite disputate dalla Roma.

Leggi anche:  Sky Calcio Club, Fabio Caressa: che delusioni! Gomez, Vidal...

Tutti aspettano Schick dunque. Di Francesco, i tifosi romanisti, ma anche i tifosi delle altre squadre. Bisogna capire se quello intravisto nella Sampdoria è un talento vero o solo una meteora. Le qualità tecniche dell’attaccante ceco non sono in discussione, qualche dubbio se mai sussiste sul suo fisico. Una solo presenza in due mesi di stagione è un po’ pochino, soprattutto se lui vuole ambire a giocare in club ancora più grandi della Roma. Prima di tutto torni a giocare e a segnare in giallorosso, poi sarà il tempo a dire quali quanti traguardi possa tagliare Schick.

  •   
  •  
  •  
  •