Lazio-Genoa, Inzaghi si rammarica: Avremmo dovuto fare di più. Grande occasione persa”

Pubblicato il autore: Aote Segui
Simone Inzaghi 26-11-2017 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Fiorentina allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Fiorentina at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

a.

Dopo partita amaro per Simone Inzaghi. La sua Lazio stecca nel posticipo casalingo col Genoa, incassa la seconda sconfitta e, soprattutto, perde la grande occasione per allungare in classifica sull’Inter; i biancocelesti ora hanno un solo punto di vantaggio sulla squadra di Spalletti e due sui cugini della Roma. In più, in calendario, c’è la trasferta di Napoli.

Il tecnico biancoceleste riparte dalla valutazione della gara: “Non so se ci siano più meriti loro o demeriti nostri; il Genoa ha fatto la partita che ci aspettavamo, restando chiusi e cercando di ripartire in velocità. Noi di certo avremo dovuto fare di più. Una squadra con delle ambizioni certe partite deve anche essere brava a non perderle. Di certo ci saranno alcune cose da rivedere“.

Leggi anche:  Serie A, Sassuolo Inter dove vederla in tv e streaming

Al tecnico della Lazio sono state imputate alcune scelte di formazione, vedi Murgia dal primo minuto, e i cambi in corso d’opera: “Non voglio puntare il dito contro nessuno. Ripeto che questa gara dovevamo essere bravi anche a non perderla. Ho scelto Murgia a centrocampo perchè aveva lavorato bene in allenamento e credevo meritasse di giocare. Quando poi ho inserito Nani e Felipe Anderson volevo vincere la partita. Credevo che Felipe avrebbe potuto creare non pochi problemi a Laxalt sulla nostra fascia destra ma, alla fine, proprio da quaella parte è arrivato il gol che ci ha condannato“.

Inzaghi cerca comunque di gettare acqua sul fuoco, ricordando quanto di buono fatto fino ad ora: “Non era facile giocare contro una squadra che si difendeva con nove, dieci uomini dietro la linea della palla. Noi avremmo comunque docuto fare di più ad è fuori di dubbio che quella di oggi sia una grande occasione persa. Dobbiamo comunque essere orgogliosi del nostro cammino e ricordarci che all’inzio della stagione solo pronunciare la parola Champions sembrava impossibile. Adesso è un obiettivo concreto, lotteremo fino alla fine, ma ovviamente dobbiamo continuare a lavorare“.

  •   
  •  
  •  
  •