Torino-Juventus, ancora violenza sugli spalti: un tifoso bianconero cade dalla balaustra (Video)

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

 

during the Serie A match between Torino FC and Cagliari Calcio at Stadio Olimpico di Torino on October 29, 2017 in Turin, Italy.

Il derby della Mole tra Torino e Juventus si è concluso con una convincente vittoria dei bianconeri per 0-1. La squadra di Allegri durante il match non ha mai dato la sensazione di essere in affano, prova del fatto che la squadra di Mazzarri seppur con grande impegno e dedizione, non sia riuscita mai a rendersi veramente pericolosa. Probabilmente al Torino è mancata quella carica agonistica che, da quando è arrivato Mazzarri sulla panchina del Toro, spesso ha contraddistinto le prestazoni della squadra. I vari Baselli (sostituito nel secondo tempo) e Belotti, solo per citarne alcuni, non hanno mai inciso sul match: se nei precedenti derby al centrocampista si rimproverarva l’eccessiva carica agonistica (vedi l’espulsione insensata rimediata nell derby d’andata), questa volta, al contrario, è sembrato un fantasma che girovagava a centrocampo; lo stesso Gallo Belotti nel primo tempo ha avuto una potenziale palla gol (oggettivamente la posizione era un po’ troppo defilata), ma dopo nulla più (da segnalare durante il match il pugno rifilato da Chiellini al Gallo, non sanzionato dal’afbitro).

Leggi anche:  Torino-Entella, sarà Longo contro Giampaolo?

Mentre in campo il Torino si arrendeva alla superiorità della Juventus, sugli spalti verso il finire del match è accaduto quello che, appena il giorno prima (dopo i fatti del derby Primavera), ci eravamo augurati non avvenisse: due tifosi, uno del Toro e uno della Juventus (il quale volontariamente è salito sulla balaustra dirigendosi verso il sostenitore della squadra avversaria) sono venuti pesantemente alle mani. Il malcapitato tifoso bianconero è stato addirittura spinto giù dalla balaustra dal “cugino” granata, una scena raccapricciante. In tutto ciò, gli altri sostenitori del Torino esaltati da quelle becere scene intonavano il coro: “Uccideteli“. A stento sono riuscite a sopraggiungere le Forze dell’Ordine per dividere le due fazioni ed evitare il peggio. Ancora una volta, dunque, ci troviamo a raccontare un episodio davvero sgradevole che con il mondo del calcio non dovrebbe c’entrare nulla.

  •   
  •  
  •  
  •