Genoa-Milan, Gattuso vuole ripartire dopo l’Arsenal. Lapadula-Bertolacci pericolo ex

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Genoa-Milan, trappola ligure per Gattuso
. Sono passati quasi 4 anni dall’ultimo successo dei rossoneri a Marassi contro i rossoblu genoani. Una vittoria per 2-1 firmata dai gol di Taarabt e Honda. Quello del giapponese è stato anche l’ultimo gol segnato dal Milan a Marassi. Nei successivi tre confronti 6 gol subiti e nessuno fatto dai milanisti. Questo fa già capire quanto sia complicata la trasferta degli uomini di Gattuso in terra ligure. Sopratutto dopo lo shock della sconfitta contro l‘Arsenal in Europa League. Una “legnata” che deve far crescere Bonucci e compagni. Così almeno la pensa Rino Gattuso, che sa quanto sia difficile tornare ad essere competitivi anche in Europa. Il Milan non perdeva dal 20 dicembre, 0-2 con l’Atalanta, e aveva collezionato 13 risultati utili consecutivi. Nonostante il momento positivo i rossoneri sono ancora settimi in classifica, anche se è stata centrata la finale di Coppa Italia.

Leggi anche:  Dove vedere Inter Torino: streaming e diretta TV Serie A

Genoa-Milan, tanti pericoli per Gattuso. Il tecnico rossonero è curioso di vedere come reagirà la squadra, dopo una sconfitta arrivata dopo molto tempo. Il Genoa è una squadra molto complicata da affrontare. Vero che i rossoblu vengono da una sconfitta, ma il momento dei Grifoni è largamente positivo. Davide Ballardini ha trasformato il Genoa dal suo arrivo. Una difesa quasi imperforabile, la quinta migliore di tutta la serie A. I rossoblu hanno vinto recentemente con Lazio e Inter, dimostrando di esaltarsi con le grandi. Una sfida dunque da affrontare al meglio per il Milan, i rossoneri avranno superato lo shock-Arsenal? Lo sapremo oggi alle 17 circa. Vedremo se la sconfitta con gli inglesi sarà stata solo figlia del caso o segnale dell’inizio di un calo dei rossoneri.

Leggi anche:  Le parole di Conti (vice di Giampaolo) a DAZN : "Torino da manicomio, il problema non è fisico”

Genoa-Milan, minaccia ex per il Milan

Genoa-Milan, pericolo ex per Gattuso. Potrebbero giocare entrambi dall’inizio: Gianluca Lapadula e Andrea Bertolacci. Due giocatori che sono ancora di proprietà del Milan e che vorrebbero farsi rimpiangere dai rossoneri. I due hanno una situazione diversa. Lapadula è sì in prestito, ma con obbligo di riscatto. Di fatto dunque è un giocatore del Genoa. Bertolacci invece è in prestito secco, quindi a giugno tornerà a Milanello. L’ex romanista fu pagato 20 milioni di euro da Galliani, ma in rossonero ha sempre faticato per una lunga serie di infortuni. Ora sta ritrovando continuità, fisica e di rendimento. Bertolacci aveva lasciato il Milan anche per divergenze tecniche con Montella. Ora, con Gattuso in panchina, potrebbe rigiocarsi chance importanti a Milanello.

Genoa-Milan, bivio Champions League per i rossoneri. Persa, almeno di clamorosi miracoli, la strada dell’Europa League ai rossoneri resta solo il campionato per cercare di arrivare a rigiocare la coppa europea più prestigiosa. Genoa e Chievo, prima della Juventus, diranno se Bonucci e compagni possono ancora coltivare la flebile speranza Champions. La vittoria della Roma spinge i rossoneri, ma anche Lazio e Inter a cercare di far punti in questo turno di campionato. Gattuso ha il dovere di provarci fino alla fine, anche perché fino al 20 maggio tutto è possibile. Il tecnico rossonero dovrebbe effettuare un mini-turnover con il Genoa. Kalinic-Montolivo scaldano i motori. Qualche possibilità di giocare dal primo minuto anche per Borini, nel ruolo di terzino destro al posto di Calabria. L’allenatore milanista ritrova Musacchio e Antonelli, recuperati dai loro infortuni. I due si accomoderanno in panchina.

  •   
  •  
  •  
  •