Roma, Schick: “Dimostrerò che sono all’altezza”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui
ROME, ITALY - DECEMBER 05: Diego Perotti #8 with teammates of AS Roma celebrates after scoring the opening goal during the UEFA Champions League group C match between AS Roma and Qarabag FK at Stadio Olimpico on December 5, 2017 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Direttamente dal ritiro della Nazionale Ceca l’attaccante della Roma, Patrik Schick, è tornato a parlare della sua avventura in giallorosso, cercando di spiegare i motivi delle difficoltà incontrate fino ad ora. Il giovane talento della Roma, come ricorderemo, dopo il mancato passaggio alla Juventus -dubbiosa circa le reali condizioni fisiche del ragazzo-, è stato acquistato in estate dalla Sampdoria per circa 42 milioni di euro. Approdato nella Capitale come un giovane fenomeno, finora Schick non è riuscito ad esprimere tutte le sue potenzialità probabilmente anche a causa di diversi fattori quali potrebbero essere: i problemi fisici -prima cardiaci, poi muscolari- che lo hanno tormentato sin da inizio stagione, le eccessive pressioni trasmessegli dall’ambiente ed infine le difficoltà incontrate da Di Francesco -per quella che è la sua idea di gioco- a collocarlo in campo.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 9.a giornata: il programma di Sky e DAZN

Queste le parole di Schick, il quale si è detto sorpreso di un inizio di stagione così complicato: “Le cose non sono andate come immaginavo, ma io dimostrerò che sono da Roma. Anche perché davanti ho uno degli attaccanti più forti al mondo, Dzeko, e da lui imparerò tutto. Non voglio andar via. Ho provato a non sentire la pressione, ma non è facile. A Roma è sicuramente maggiore rispetto ad altre parti. Adesso tutto dipende da me, da come mi allenerò e farò di tutto per entrare in formazione. Non è una situazione semplice, non voglio mentire, mi manca un po’ di sicurezza in me stesso. Ma voglio dimostrare di essere da Roma. Non voglio andare da nessuna parte, abbiamo ancora un po’ di partite prima della fine della stagione, voglio dimostrare delle cose”.

Poi sulla concorrenza in attacco con Edin Dzeko, Schick ha confessato: “Non penso lui senta la concorrenza, è in un momento tale della carriera che se lo può permettere. Edin è fortissimo, imparo tanto da lui, e parla anche ceco. Prenderò qualsiasi cosa da lui perché è un attaccante di fama mondiale”. Infine l’attaccante ceco sulla questione legata agli infortuni: “Non voglio cercare scuse, ma all’inizio ci sono stati dei problemi. Prima con il cuore, e non ho fatto la preparazione, poi ho avuto dei problemi muscolari, dovuti forse alla troppa fretta, avrei dovuto fare le cose più lentamente. Il mio entusiasmo era tanto, ma i muscoli non reggevano. Ma una cosa è certa: dimostrerò che sono da Roma”.

  •   
  •  
  •  
  •