Sassuolo-Napoli, Sarri recupera Hysaj. Hamsik va in panchina

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
NAPLES, ITALY - DECEMBER 10: Marek Hamsik of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at Stadio San Paolo on December 10, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Sassuolo-Napoli, rosa al completo per Sarri. Mancherà solo il lungodegente Ghoulam. La rosa azzurra è quasi al completo per la trasferta al Mapei Stadium di sabato alle 18. Sarri potrà contare anche su Chiriches, che ha smaltito l’infortunio che lo teneva fuori da diverse settimane. Hysaj sarà regolarmente al suo posto sulla fascia destra. Il terzino albanese ha risolto il piccolo contrattempo accusato in nazionale e giocherà titolare contro il Sassuolo. Sulla via del completo recupero anche Marek Hamsik. Il capitano azzurro, dopo l’intervento alle tonsille, dovrebbe partire dalla panchina. Al posto dello slovacco ci sarà Piotr Zielinski, apparso in grande spolvero nelle amichevoli giocate con la sua Polonia. Nazionale polacca che ha regalato minuti importanti anche ad Arek Milik. L’ex Ajax è una freccia in più nella faretra di Sarri per lo sprint finale di stagione.

Leggi anche:  Dove vedere Fiorentina Roma, streaming Serie A e diretta tv Sky o DAZN?

Sassuolo-Napoli, tabù da sfatare per Sarri. Il Mapei Stadium non conserva ricordi troppo piacevoli per Maurizio Sarri. Il tecnico toscano esordì sulla panchina partenopea proprio a Reggio Emilia. Il match si concluse per 2-1 in favore dei neroverdi, allora allenati da Eusebio Di Francesco. Il gol iniziale di Hamsik fu capovolto dalle reti di Floro Flores e Sansone. Mezza delusione anche nella passata stagione, quando Sassuolo-Napoli si concluse sul 2-2. Tutti i gol arrivarono nel secondo tempo. Gol del vantaggio di Mertens, poi uno-due del  Sassuolo con Berardi e Mazzitelli, prima del pareggio finale di Milik. Il terzo tentativo sarò quello buono per Sarri? Sabato dalle 18 il verdetto.

Sassuolo-Napoli, inizia un mese di fuoco per gli azzurri

Sassuolo-Napoli, vincere per continuare a sognare. Vincerle tutte per essere Campioni d’Italia. Questo è l’obiettivo del finale di stagione per gli azzurri di Sarri. Nove giornate per superare la Juventus e vincere lo scudetto dopo 28 anni di attesa. Un cammino che vedrà il suo snodo decisivo il 22 aprile, nello scontro diretto contro gli uomini di Allegri. Un percorso che partirà domani a Sassuolo e si concluderà il 20 maggio al San Paolo contro il Crotone. Aprile sarà molto probabilmente il mese decisivo per l’assegnazione del tricolore 2017/2018.

Leggi anche:  Dove vedere Genoa Sampdoria in tv e in streaming, 25^ giornata Serie A: Sky o DAZN?

Gli ostacoli più insidiosi per Hamsik e compagni si avranno a metà mese. Dopo Sassuolo-Napoli del sabato pre-pasquale, ci sarà l’impegno interno contro un Chievo in grande difficoltà. Il 15 aprile c’è in programma Milan-Napoli. I rossoneri potrebbero essere in lotta per la Champions League, ma il doppio impegno degli uomini di Gattuso contro Juve e Inter farà da spartiacque per la stagione milanista. Dopo la trasferta di San Siro il Napoli giocherà, nel turno infrasettimanale, contro un’Udinese che non ha molto da chiedere al suo campionato. Il 22 aprile poi ci sarà il D-Day: Juventus-Napoli. Lì si capirà tutto, o quasi, sul discorso scudetto. Il 29 poi il mese di aprile si chiuderà con Fiorentina-Napoli. Nella stessa giornata la Juventus giocherà a Milano contro l’Inter. La sensazione è che quelle giornate saranno decisive nel duello tra azzurri e bianconeri. Gli uomini di Sarri, finché sono dietro,  possono solo vincere. A cominciare da Sassuolo-Napoli. I tifosi partenopei non vogliono sorprese nell’uovo di Pasqua. Vogliono trovare tre punti, per continuare a sognare.

  •   
  •  
  •  
  •