Milan-Napoli, da Donnarumma-Reina a Suso-Callejon: incroci pericolosi nel duello Gattuso-Sarri

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
during the Serie A match between AC Milan and Spal at Stadio Giuseppe Meazza on September 20, 2017 in Milan, Italy.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Donnarumma-Reina, sliding doors rossonere in Milan-Napoli. Domenica pomeriggio saranno avversari, ma non sarà una partita come tutte le altre per entrambi. Gigio Donnarumma, napoletano di nascita e milanista per vocazione, festeggerà le 100 presenze in serie A con la maglia del Milan. Pepe Reina giocherà a San Siro per l’ultima volta da avversario dei rossoneri. Nelle prossime settimana resta da capire se nella prossima stagione saranno entrambi a Milanello. Ci sarà certamente lo spagnolo, che arriverà a parametro zero. Meno certa la presenza di Donnarumma. Il rapporto ad alta tensione tra Mirabelli e Raiola potrebbe portare presto lontano il portiere di Castellammare di Stabia. Gigio non ha mai battuto il Napoli. Il Milan viene da tre sconfitte consecutive contro gli azzurri. I rossoneri non vincono contro i partenopei dal dicembre 2014. Missione, quella di Gattuso, resa ancora più complicata dalla doppia assenza di Bonucci-Romagnoli. Il capitano tornerà nel turno infrasettimanale con il Torino, l’ex Roma ne avrà per qualche settimana. La speranza è quello di averlo al meglio per il 9 maggio, finale di Coppa Italia con la Juventus. Chissà il futuro di Donnarumma potrebbe anche tingersi d’azzurro, anche se Raiola non ha mai avuto parole dolci per De Laurentiis-Sarri.

L’allenatore azzurro, oltre ai suoi giocatori, vorrà vedere da vicino in Milan-Napoli un possibile obiettivo di mercato per l’estate: Suso. Lo spagnolo piace molto a Castelvolturno. L’ex Liverpool ha una clausola rescissoria di 40 milioni di euro. Un prezzo non proibitivo per una squadra che giocherà sicuramente la Champions League il prossimo anno. Al contrario del Milan che, dopo gli ultimi risultati, vede a rischio anche la partecipazione all’Europa League 2018/2019. Altro osservato speciale del match di San Siro sarà Callejon. Il 31enne esterno spagnolo piace molto a Mirabelli e Gattuso. L’ex Real Madrid ha un contratto fino al 2020 e di prolungamento non se ne parla ancora. Dalla porta all’attacco, Milan-Napoli sarà la partita degli incroci pericolosi. Molto pericolosi.

Milan-Napoli: Donnarumma-Reina, generazioni a confronto

17 anni di differenza. Una vita. Basti pensare che quando Reina con il Liverpool sfidava il Milan nella finale di Champions League del 2007 ad Atene, Donnarumma aveva solo 8 anni. In Milan-Napoli ci sarà uno scontro generazionale tra due portieri completamente diversi. Gigio fa del suo fisico imponente il suo punto di forza. Lo spagnolo unisce una grande reattività ad un’ottima predisposizione con i piedi, con grande personalità. Reina è uno dei leader carismatici del Napoli e della Nazionale spagnola. Andrà ai Mondiali di Russia per fare il vice di De Gea. Il c.t. spagnolo Lopetegui non rinuncia mai alla sua capacità di fare gruppo.

Donnarumma non andrà ai Mondiali. Anche lui avrebbe fatto il vice di Buffon, ora si prepara ad ereditare la maglia numero 1 azzurra da SuperGigi. Il portiere classe ’99 probabilmente passerà l’estate a sfogliare la margherita della sua  futura destinazione. Real Madrid e Paris Saint Germain sono pronti a coprire d’oro Gigio. Raiola non vede l’ora di portarlo lontano da Milanello e dalle grinfie di Mirabelli. Tutto sarà molto più chiaro dopo il 20 aprile. In quella date ci sarà l’incontro tra Fassone e l’Uefa per pianificare il Settlement Agreement. Il Milan non potrà certamente fare il mercato scintillante della scorsa estate. Probabilmente i rossoneri avranno bisogno di cedere qualche pezzo pregiato. Donnarumma e Suso sono al momento gli indiziati numero uno. Intanto però Gattuso conta anche su di loro per cercare di continuare a inseguire la Champions League. Un miracolo a Milano? Staremo a vedere.

  •   
  •  
  •  
  •