Bologna-Inter: vittoria d’obbligo per entrambe. Sfida inedita Spalletti-Inzaghi

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Inter – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Alle ore 18 sfida tra deluse in questo avvio di campionato. Al “Dall’Ara” si affronteranno Bologna ed Inter ed entrambe vorranno invertire il trend che ha caratterizzato queste prime due giornate. I rossoblù dopo aver perso, al debutto in casa, contro la Spal, hanno sfoderato una prestazione mediocre al cospetto del Frosinone, non andando oltre uno scialbo 0-0. Non è che se la passi meglio l’Inter, almeno per quanto concerne i risultati ottenuti. I nerazzurri dopo il ko rimediato al “Mapei Stadium” contro il Sassuolo, si sono fatti rimontare dal Torino il doppio vantaggio acquisito nel primo tempo, chiudendo la sfida con i granata con un beffardo 2-2.

Ovviamente Bologna e Inter non hanno destato la medesima impressione nonostante entrambe abbiano solamente un punto all’attivo. I nerazzurri, soprattutto nella prima frazione di gara contro il Toro, hanno dimostrato di essere assai temibili se la squadra gioca in maniera organizzata, anche se va migliorata la tenuta psico-fisica nell’arco dei 90 minuti. Il Bologna, invece, non ha convinto affatto. Principalmente in attacco, la banda guidata da Pippo Inzaghi è apparsa abulica e scarsamente pericolosa, aspetto, questo, che va migliorato onde evitare di essere risucchiata, in maniera inevitabile, per quanto riguardi la lotta salvezza.

Leggi anche:  Cagliari: è ancora possibile la salvezza?

Nel frattempo, i due allenatori, Inzaghi e Spalletti non hanno lesinato di rilasciare interessanti dichiarazioni in vista del match di oggi pomeriggio. Queste le parole pronunciate da SuperPippo, in quello, che per lui, può essere considerato un derby, visto gli undici anni trascorsi tra le fila del Milan :”Bisogna lavorare e migliorare, siamo tutti nuovi. L’Inter punta allo scudetto, è ovvio che sulla carta non ci sia partita, ma noi non abbiamo nulla da perdere. Servirà la partita perfetta, nelle prime due gare avremmo meritato quattro punti, ma dobbiamo fare di più. Gli ultimi dubbi li risolverò domattina. Un derby? Io penso al presente, sono l’allenatore del Bologna e voglio solo che qui tutti siano orgogliosi di me“.

Dal quartier generale di Appiano Gentile, queste, invece, le affermazioni rilasciate alla stampa dal tecnico toscano, Luciano Spalletti: “La squadra si è preparata sempre allo stesso modo, ci sono criteri di allenamento da seguire legati anche a montaggi video sulla squadra avversaria. Alla fine dell’ultima partita ho visto un paio di leggerezze che potevano diventare più pesanti, per questo ho tolto il giorno di riposo. Quelle sono cose che vanno messe a posto subito. Ma è stato un dialogo durato un quarto d’ora, ognuno ha il proprio ruolo ed è responsabile per questo“.

Leggi anche:  Espulsione Ibrahimovic: Maresca verso la sospensione per la terza volta in stagione?

Per quanto concerne le probabili formazioni che scenderanno in campo, Inzaghi dovrebbe optare per il 3-5-2 affidandosi a Skorupski tra i pali, linea di difesa composta da Gonzalez, Danilo ed Helander. Sugli esterni fiducia a Mattiello e Dijks, mentre la mediana sarà occupata da Poli, Pulgar e Dzemaili. In avanti il duo sarà formato da Santander e Falcinelli.

Spalletti risponderà con il 4-2-3-1, suo marchio di fabbrica: Handanovic in porta, Vrsaljko sulla corsia di destra, Dalbert sul versante opposto. Centralmente spazio alla coppia Skriniar-Miranda. La mediana sarà presidiata da Brozovic e Vecino, mentre sulla trequarti Politano, l’attesissimo Nainggolan e Perisic, agiranno alle spalle dell’unica punta Icardi, ancora a secco di gol in campionato. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi.

  •   
  •  
  •  
  •