Milan, Lucas Biglia:” Ringrazio la società e il mister per la fiducia. Si respira già aria di derby”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Lucas Biglia – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il Milan rigenerato dai successi in serie contro Sassuolo, Olympiacos e Chievo si appresta ad affrontare un primo snodo cruciale della stagione, ossia il derby della Madonnina contro l’Inter, in programma domenica 21 ottobre alle ore 20:30. I rossoneri occupano in campionato il decimo posto con 12 punti all’attivo ma con una gara da recuperare, ovvero quella contro il Genoa, rinviata al prossimo 31 ottobre. In Europa League, la situazione è decisamente positiva, con il “diavolo” in testa nel girone F, a punteggio pieno, davanti a Betis Siviglia ed Olympiacos.

Tra coloro che stanno rivestendo un ruolo da insostituibile, nello scacchiere tattico imbastito da Gennaro Gattuso, vi è l’argentino Lucas Biglia, perno centrale sulla mediana. Dopo una stagione, quella precedente, piuttosto complicata, condizionata da un grave infortunio, l’ex biancoceleste è tornato in campo con la spiccata voglia di dimostrare a tutti le sue qualità e la sua pregevole visione di gioco, meritandosi la fiducia della società, di Gattuso e del suo staff.

Leggi anche:  Zlatan Ibrahimovic, nessuna violazione della zona rossa: ecco cosa è successo veramente

Sino ad ora, Biglia ha disputato otto delle nove partite stagionali affrontate dal Milan, solo contro il modesto Dudelange, in Europa League, è rimasto fermo ai box per lasciare spazio a chi ha giocato meno. Un punto cardine, quindi, della compagine rossonera, la mente di una squadra ambiziosa che sogna in grande. Nel frattempo, nel pomeriggio di ieri, intervistato da Sky Sport 24, l’argentino ha rilasciato interessanti dichiarazioni in merito alla sua presenza nel Milan, gettando lo sguardo verso i prossimi appuntamenti, non tralasciando un match in cui la posta in palio è assai elevata, ossia il derby contro l’Inter.

Questi alcuni dei passaggi più interessanti pronunciati da Biglia:” E’ un bel momento per il Milan. Abbiamo un obiettivo chiaro e sappiamo che per arrivare lì dobbiamo far bene. Se il livello si alza tutti diamo di più. Il Milan sta bene in generale ora. L’anno scorso è stato duro per diversi motivi. Non cerco alibi. Quest’anno ho voluto la rivincita. Devo ringraziare il mister e il suo staff. Mi sono sentito più tranquillo, più a casa, conosco meglio l’ambiente e a poco a poco viene fuori la mia qualità“.

Leggi anche:  Quel giallo che pesa come un macigno: Romero contro la sua ex Juventus non ci sarà domenica

Parlando della stracittadina di Milano, questo il suo pensiero:” Il clima derby si sentiva già prima del Chievo. Ma dovevamo pensare a quella partita. Abbiamo avuto una settimana per stare tranquilli, da lunedì inizia una nuova parte di stagione decisiva. Il derby è una partita speciale ovunque. Ho la fortuna di giocare anche quello di Milano. Sono due squadre fortissime e piene di storia. I derby si vincono. Loro sono forti e in forma, ma abbiamo fiducia in noi“.

Infine su un Higuain in grande spolvero, sentite cosa dice:”La prima cosa che mi aspettavo è che si trovasse subito bene. Perchè so com’è lui. E se si sente a casa si esprime al meglio. Me lo auguravo. Dopo il brutto Mondiale si meritava tutto questo. Quando ho visto come i ragazzi lo hanno accolto, ho capito subito che avrebbe fatto bene. Ora è già un leader. Io ho conosciuto un altro Higuain, questo è un vero uomo, aiuta anche i ragazzi“.

  •   
  •  
  •  
  •