Torino-Fiorentina, un pareggio che non serve a entrambe le squadre

Pubblicato il autore: Nicola Biagi Segui

Jordan Veretout – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Finisce in parità la sfida allo Stadio Olimpico Grande Torino tra Torino e Fiorentina. Una sfida tra due squadre che occupano posizioni molto vicine in classifica e con l’obbiettivo comune di centrare un posto in europa per la prossima stagione.

La Fiorentina oggi in maglia azzurra in onore del quartiere fiorentino di Santa Croce, parte col botto e dopo appena 65″ va in vantaggio con Benassi, bravo a sfruttare un’incertezza della difesa granata con uno sfortunato errore di De Silvestri trasformato in assist per il centrocampista viola velocissimo ad inserirsi da posizione regolare e tagliare in due la difesa avversaria, battendo Sirigu con un preciso diagonale sul secondo palo. E’ il gol più rapido dei viola dal 2005 ad oggi e la Fiorentina sembra avere la strada spianata per portare a casa i tre punti. Non è dello stesso avviso il Torino che dopo il disorientamento iniziale attacca a testa bassa trovando buone metriche offensive e aggredendo alti i viola che appaiono in affanno. Così Aina trova il pari anche lui con un pò di fortuna, però è bravo ad insistere nell’azione, entrare in area e andare al tiro. Un tiro che prima sbatte sul palo poi sulla schiena di Lafont e carambola in porta. Il Toro dopo il pareggio fa sua la gara iniziando a prendere campo mettendo sotto i viola apparsi troppo arretrati e incapaci di ripartire palla al piede nel costruire azioni pericolose.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: quale sarà il futuro di Stefano Sensi?

Gli uomini di Mazzarri, espulso per proteste, appaiono ben disposti e determinati, costringono spesso i viola al lancio lungo senza avere la possibilità di ragionare. Mister Pioli allora corre ai ripari nella ripresa, inserendo Simeone e Gerson al posto di Eysseric e Ednilson alzando il baricentro della squadra. Due cambi che allentano la pressione dei padroni di casa consentendo alla Fiorentina di poter rendersi pericolosa in almeno due ghiotte occasioni. Il Torino pensa a far la partita non trovando però lo spazio vincente e nel finale le due squadre s’allungano lasciando il passo alla stanchezza e al pari del risultato finale. Un pareggio che non accontenta alla fine nessuno in termini di classifica, ma che vede la Fiorentina sorridere per il buon punto ottenuto grazie al sacrificio di Chiesa e compagni bravi a portare in fondo il risultato contro un’avversario per niente facile da affrontare. Un Torino che forse bel primo tempo avrebbe meritato di più, ma la difesa viola regge bene l’impatto di Belotti e compagni, buone le prove di Dji Dji e Aina, apparsi giocatori molto interessanti.

  •   
  •  
  •  
  •