Formazioni Frosinone-Fiorentina: torna Pjaca in attacco. Ciociari con il tandem Campbell-Ciofani

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Marko Pjaca – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Si alza il sipario sulla dodicesima giornata di serie A. Ad aprire i battenti sarà questa sera, alle ore 20:30, il match tra Frosinone e Fiorentina, due squadre che per motivi diversi punteranno a conquistare l’intera posta in palio. I viola occupano attualmente l’ottavo posto, a quota 16, distanti cinque lunghezze dalla coppia Milan-Lazio, entrambe appaiate al quarto gradino con 21 punti all’attivo, ultimo posto utile per accedere in Champions League. I toscani sono reduci da tre pareggi di fila, mentre l’ultima vittoria risale allo scorso 30 settembre, in occasione del 2-0 inflitto all’Atalanta.

Il cammino lontano dal “Franchi” non è propriamente entusiasmante per la banda guidata da Stefano Pioli, che su cinque gare disputate, ha collezionato due pareggi e tre sconfitte, senza mai assaporare, quindi, il sapore della vittoria. Tale trend sta condizionando fortemente il cammino dei gigliati in classifica, i quali nelle ultime settimane hanno mostrato una verve ed una frizzantezza meno esplosiva rispetto a quanto evidenziato nel primo scorcio di stagione.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Il Frosinone, invece, dopo una prima parte di campionato assai deludente, ha ricevuto una scossa a partire dallo scorso 21 ottobre, in occasione del pareggio per 3-3 contro l’Empoli. Da lì in avanti la banda di Moreno Longo ha centrato una vittoria, per 0-3, in casa della Spal, per poi imporre lo 0-0 al Parma, evidenziando interessanti progressi e segnali di miglioramento, riuscendo a mettere in difficoltà gli avversari, proponendo un gioco a tratti ampiamente convincente, complice anche il cambio di modulo tattico con l’inserimento di un trequartista a supporto delle due punte.

Tuttavia i ciociari stazionano al penultimo gradino, a quota 6, ma il trend appare in salita, con i gialloazzurri intenzionati a tirarsi fuori, il prima possibile, dalle sabbie mobili della zona retrocessione. In casa, Ciofani e compagni, hanno inanellato due pareggi e tre sconfitte, motivo per cui stasera proveranno a compiere l’impresa al cospetto della Viola, al fine di cancellare quello zero dalla casella delle gare vinte a domicilio.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni, Longo dovrebbe optare per il 3-4-1-2 con l’ex Sportiello in porta, Goldaniga, Ariaudo e Capuano a comporre il terzetto difensivo. Zampano e Beghetto agiranno lungo le corsie esterne mentre la mediana sarà presidiata da Chibsah e Maiello. Vloet fungerà da trequartista, alle spalle del tandem d’attacco composto da Campbell e Ciofani.

Stefano Pioli, invece, varerà il consueto e collaudato 4-3-3: Lafont tra i pali, Milenkovic a destra, Biraghi a sinistra. La coppia centrale di difesa sarà formata da Pezzella e Vitor Hugo. A centrocampo spazio a Benassi, Veretout e Gerson, mentre in avanti Chiesa e Pjaca agiranno ai lati della punta Simeone, quest’ultimo a digiuno di gol dal 19 settembre scorso. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli.

  •   
  •  
  •  
  •