Formazioni Genoa-Napoli: Milik-Insigne in attacco. Il Grifone risponde con il bomber Piatek

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Anticipo del sabato sera assai interessante, quello che metterà di fronte, al “Ferraris“, Genoa e Napoli. Gli azzurri giungono a quest’appuntamento galvanizzati dal secondo posto in classifica, a quota 25, a pari merito con l’Inter, distanti sei lunghezze dalla Juventus capolista. Miglior attacco del torneo, al pari con quello della Vecchia Signora, con 24 reti all’attivo, Insigne e compagni sono reduci da sette risultati utili consecutivi tra campionato e Champions League.

Lontano dal “San Paolo“, i partenopei hanno inanellato tre vittorie e due sconfitte, con lo stadio Marassi particolarmente indigesto in questa stagione, considerando il ko subito al cospetto della Sampdoria, per 3-0, lo scorso 2 settembre. Quella però è tutta un’altra storia: ora gli uomini guidati da Carlo Ancelotti sono in salute, convinti dei propri mezzi e consapevoli di mettere in affanno anche top club di caratura internazionale, come avvenuto con il Paris Saint-Germain.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Il Genoa, invece, giunge a questa sfida da tredicesima della classe con 14 punti all’attivo. I rossoblù sono reduci da due sconfitte consecutive contro Milan e Inter, mentre l’ultima vittoria risale al 30 settembre scorso in occasione dell’1-2 inflitto al Frosinone. Tra le proprie mura amiche, i rossoblù hanno messo rimediato tre successi, un pareggio ed un ko, con il centravanti polacco Piatek che dopo un avvio sfavillante di stagione, con 9 gol realizzati, non va a segno da quattro match di fila. Il cambio in panchina, con l’avvento di Juric al posto di Ballardini, ha fruttato solamente due punti sui dodici a disposizione, ragion per cui in caso di sconfitta con il Napoli non è da escludere che il presidente Enrico Preziosi possa assumere un’ennesima drastica decisione.

Leggi anche:  Nuova avventura in Italia per Ranieri?

Dirottando le attenzioni su quelle che potrebbero essere le scelte di formazioni, Ancelotti si affiderà al collaudato 4-4-2 con Ospina in porta, Malcuit a destra, Hysaj a sinistra. Al centro della difesa spazio a Koulibaly e Albiol. Sugli esterni agiranno Callejon e Zielinski, mentre la mediana sarà presidiata da Rog e Hamsik. In attacco il tandem dovrebbe essere composto da Insigne e Milik.

Juric, invece, risponderà con il 3-5-2: Radu tra i pali, linea di difesa composta da Biraschi, Romero e Criscito. Sulle fasce fiducia a Pedro Pereira e Lazovic, mentre a metà campo agiranno Romulo, Veloso e Bessa. In avanti spazio a Piatek e Kouame. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Rosario Abisso della sezione di Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •