Sampdoria, Marco Giampaolo:” Perdere 1-4 in casa non dà credibilità per puntare all’Europa”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Marco Giampaolo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Prestazione sottotono da parte della Sampdoria che crolla, in casa, per 1-4 al cospetto di uno spumeggiante e ben organizzato Torino. Momento di flessione per i blucerchiati, fermi a quota 15 in classifica, all’undicesimo posto, e reduci da due ko consecutivi. Nelle ultime tre gare disputate un solo punto conquistato sui nove a disposizione, con la vittoria che latita dallo scorso 7 ottobre in occasione dello 0-1 rifilato, in trasferta, all’Atalanta. La difesa, con 11 reti al passivo, non è più la migliore del torneo, mentre tra le proprie mura amiche la sconfitta rimediata contro il Torino rappresenta il secondo tonfo casalingo dopo quello inflitto dall’Inter nella quinta giornata.

La Sampdoria ammirata ieri pomeriggio non ha destato affatto una buona impressione: vulnerabile nella retroguardia, senza idee a centrocampo, costantemente in affanno e mai realmente pungente in avanti. Subito il gol di Belotti, al 12′, il Doria ha faticato a reagire, creando un solo pericolo attraverso una conclusione a giro di Caprari. I granata, addirittura, raddoppiano al 43′ dagli sviluppi di un calcio di rigore realizzato dal “gallo” Belotti dopo che quest’ultimo sia stato atterrato in area da Audero.

Leggi anche:  La bomba di Pedullà: "Gattuso ad un passo dalla Juventus, poi però..."

Nella ripresa la riscossa blucerchiata non si è avuta, anzi, al 56′ è ancora il Toro a colpire con Iago, abile nel capitalizzare al meglio un assist di Ola Aina. L’1-3 messo a segno da Quagliarella, dopo la respinta del proprio tiro dagli undici metri da parte di Sirigu, non ha rappresentato la scintilla che ha fornito nuovo impulso alla squadra di casa, in quanto tredici minuti più tardi è Izzo a chiudere definitivamente i giochi. In molti, tra le fila doriane, hanno disputato una performance ben al di sotto degli standard abituali ed anche il neo entrato Defrel, schierato al posto di Saponara al 53′, ha palesato il ritardo di condizione fisica che sta influendo sulla sua pericolosità sotto porta.

Intervistato al termine del match, queste le parole pronunciate da un Marco Giampaolo apparso rammaricato, dispiaciuto di aver perso 1-4 in casa contro il Torino, soprattutto se si ha l’ambizione di centrare un traguardo prestigioso quale la qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League:” La sconfitta non va accettata nel numero di gol, questo è il rammarico più grande e su questo dovremo lavorare. Ad ogni modo non è un dramma: prendiamo questa sconfitta per quella che è ma domenica si giocherà un’altra gara con un nuovo entusiasmo. Conosco il vero valore della mia squadra ed abbiamo commesso degli errori su cui bisogna riflettere perché una sconfitta ci può stare ma 4-1 in casa non ti dà credibilità per gli obiettivi importanti che ci siamo imposti. Abbiamo giocato 11 partite e ce ne sono altre 27 da giocare. Dobbiamo avere la razionalità di essere lucidi, concreti e seri. Sono stati superiori a noi, hanno vinto tutte le seconde palle. Ma io voglio competere per l’Europa anche se le altre squadre sono migliori rispetto a noi“.

  •   
  •  
  •  
  •