Formazioni Sampdoria-Bologna, Saponara dietro Quagliarella-Defrel. Palacio a comandare l’attacco rossoblù

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Sampdoria – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il sabato calcistico di serie A si chiuderà, questa sera, con l’anticipo tra Sampdoria e Bologna. I blucerchiati giungono a questa sfida da dodicesimi della classe con 16 punti all’attivo. La banda guidata da Marco Giampaolo è reduce da due pareggi e tre ko nelle ultime cinque gare disputate, mentre tra le proprie mura amiche il trend parla di due trionfi, due pareggi ed una sconfitta. Sino allo scorso 7 ottobre, data dell’ultimo successo in campionato del Doria, Quagliarella e compagni erano a ridosso della zona Europa, vantando, tra l’altro, la miglior difesa del torneo.

A seguire i tre ko contro Milan, Torino e Roma che hanno lasciato in dote non solo zero punti all’attivo ma ben 11 reti sul groppone. Domenica scorsa, poi, è giunto il sofferto pareggio nel derby della Lanterna, in cui Giampaolo ha dovuto ringraziare il portiere Audero per aver evitato quello che sarebbe stato il quarto tonfo di fila. Il tecnico abruzzese ha affermato che l’1-1 con il Genoa sia stato utile per tornare a respirare un pizzico di fiducia in sé stessi dopo un periodo alquanto terribile.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Il Bologna, invece, è invischiato in piena lotta per non retrocedere. La banda di Pippo Inzaghi, la cui posizione in panchina è decisamente traballante, è terzultima, con 11 punti all’attivo. I felsinei non vincono in campionato dallo scorso 30 settembre, in occasione del 2-1 inflitto all’Udinese, mentre lontano dal “Dall’Ara” il proprio cammino è stato caratterizzato da tre pareggi e tre ko, ovvero sia un ruolino di marcia non particolarmente esaltante per una squadra che ha bisogno impellente di conquistare punti salvezza. La sfida di questa sera, come detto, è piuttosto decisiva per il futuro di Inzaghi, su cui aleggia l’ombra di Sinisa Mihajlovic, pronto a tornare a guidare la compagine emiliana dopo la precedente esperienza avuta dal novembre 2008 all’aprile 2009.

Leggi anche:  Nuova avventura in Italia per Ranieri?

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni che vedremo in campo, Giampaolo si affiderà al collaudato 4-3-1-2 con Audero tra i pali, Bereszynski a destra, Murru a sinistra. La coppia centrale di difesa sarà formata da Andersen e Tonelli. A metà campo fiducia a Linetty, Ekdal e Praet, mentre sulla trequarti agirà Saponara, a supporto del duo d’attacco Quagliarella-Defrel.

Inzaghi, invece, pare intenzionato ad optare per il 3-5-2: Skorupski in porta, linea di difesa composta da Calabresi, Danilo ed Helander. Sulle fasce spazio a Mattiello e Dijks, mentre la mediana sarà presidiata da Poli, Pulgar e Svanberg. La coppia avanzata sarà composta da Palacio e Santander. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Rosario Abisso della sezione di Palermo.

  •   
  •  
  •  
  •