Milan, Gattuso pensa al turnover con il Chievo: pronti Conti, Biglia e Castillejo

Pubblicato il autore: Paolo Lora Lamia Segui

Grande entusiasmo in casa Milan. Con il successo casalingo di sabato sera contro il Sassuolo, la formazione rossonera ha portato a termine l’operazione sorpasso sull’Inter. Rossoneri in grande forma, capaci di inanellare una serie di quattro vittorie consecutive nelle ultime quattro gare, nelle quali hanno subito un solo gol.

Terzo posto ritrovato dopo tanti anni (era dal 2013 che il Milan non occupava quella posizione nel girone di ritorno) e difesa sempre più solida per la formazione rossonera. Elementi che generano entusiasmo in casa milanista: per tutti, ma non per il tecnico Gennaro Gattuso, già proiettato verso le prossime gare.

Milan, possibile turnover contro il Chievo per Gattuso

Il tecnico rossonero ritiene infatti che qualche giocatore abbia bisogno di riposo, avendo giocato con grande continuità nell’ultimo periodo. Inoltre, tra due settimane è in programma il derby: scontro diretto fondamentale nella corsa alla Champions. Probabile quindi che qualche giocatore acciaccato riposi nel prossimo match di campionato, in programma al Bentegodi contro il Chievo, per poi essere al top della forma in vista della sfida contro l’Inter.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Bologna Milan in diretta tv e streaming

Contro i gialloblù allenati da Mimmo Di Carlo sicuramente non ci sarà Rodriguez, out per squalifica: al suo posto Gattuso schiererà Laxalt. A centrocampo possibile turno di riposo per uno tra Kessie e Bakayoko, apparsi non al meglio sul piano fisico nelle ultime uscite. Importane in questo senso per Gattuso il recupero di Lucas Biglia, che potrebbe far tirare il fiato ad uno dei due suoi compagni di reparto. Riposo di cui avrebbero bisogno anche Calabria e soprattutto Suso, lontano dai suoi standard migliori nelle ultime gare. per sostituire questi due giocatori, pronti Conti e Castillejo.

Gattuso lascia quindi l’entusiasmo per il terzo posto ritrovato a giocatori  e tifosi, concentrando tutte le sue energie sui prossimi impegni. Importante gestire le forze, per una lotta Champions che quest’anno si preannuncia agguerrita fino all’ultima giornata.

  •   
  •  
  •  
  •