Caso Adani-Allegri – La versione dell’opinionista Sky

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista

Adani-Allegri: la lite televisiva del weekend calcistico

Continua a far discutere l’episodio avvenuto nel post gara di Inter-Juve che ha visto l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri e l’opinionista di Sky Daniele Adani protagonisti di un pesante scambio di battute ai microfoni di Sky Sport. Il tecnico juventino aveva abbandonato l’intervista attaccando duramente Adani e rincarando la dose ieri, ospite da Fabio Fazio alla trasmissione “Che tempo che fa”, definendo il commentatore “incompetente.

La replica di Adani

Dopo due giorni, sono arrivate le parole di Lele Adani. Interpellato telefonicamente sulla trasmissione radiofonica “Deejay Chiama Italia“, condotta da Linus Nicola Savino e nella quale lo stesso Adani interviene il lunedì mattina come opinionista, ha dichiarato:«Nella mia attività di commentatore, che mi trovi a confrontarmi con Allegri, Mourinho o Nicola Savino, cerco sempre di creare un confronto costruttivo con un contraddittorio e senza servile. Faccio delle domande a tema libero alle quali ciascun allenatore può replicare come vuole. Il tema libero di sabato sera non era la partita pareggiata dalla Juve contro l’Inter ma un ragionamento più profondo, partendo dal percorso europeo e dall’eliminazione contro l’Ajax. E purtroppo non è la prima volta che abbandona il microfono ad una mia domanda.» A domanda su come si comporterà con Allegri il noto opinionista sportivo ha risposto:«Allegri? È stato maleducato e scortese con me, ma non porto rancore e lo saluterò.»

Leggi anche:  Juventus: ecco in che modo proverà a cancellare la penalizzazione, c'è una possibilità

La lite in tv Adani-Allegri ha diviso gli appassionati

Con le parole di Adani rilasciate poco fa, si dovrebbe chiudere una querelle che ha fatto discutere e dividere i milioni di appassionati di calcio nel nostro Paese. C’è chi sta con “Acciughina” ed accusa il commentatore tecnico di Sky di essere anti-juventino in virtù del suo passato da calciatore nell’Inter. Chi, invece, è pro Adani e giudica la reazione dell’allenatore piuttosto eccessiva. Forse, però, si può dire che sui concetti hanno ragione entrambi, ma sui modi hanno sbagliato entrambi. Adesso, l’importante è che la vicenda non abbia ulteriori strascichi dialettici e mediatici. 

  •   
  •  
  •  
  •