Rizzoli risponde a Pecoraro: “Ha chiesto una cosa che non esiste”

Pubblicato il autore: SAP Segui

A Casa Sky Sport è intervenuto il designatore degli arbitri di Serie A Nicola Rizzoli, il quale ha risposto alle accuse di Giuseppe Pecoraro secondo le quali sarebbe sparita la registrazione del colloquio tra arbitro e Var durante l’episodio del fallo di Pjanic in Inter-Juventus del campionato 2018:

“E’ giusto chiarire e non fare confusione. Le situazioni da protocollo Var sono le sole ad essere registrate, non dagli arbitri, ma dal provider della Lega che, attraverso la stessa lega e la Federazone, mette a disposizione le clip per fare didattica. Queste clip vengono poi mandate all’Ifab e non sono in possesso dell’Aia. Pecoraro ha chiesto l’intera registrazione di Inter-Juve, una cosa che non esiste e che non viene mai fatta. Le uniche registrazioni che vengono fatte sono quelle da protocollo.

Secondo Rizzoli, quindi, le richieste di Pecoraro sarebbero impraticabili in quanto i colloqui tra arbitro e Var si limiterebbero alle situazioni previste dal protocollo, come nel caso di cartellini rossi o possibili calci di rigore.

RIZZOLI SULLE NUOVE REGOLE APPLICATE PER I FALLI DI MANI
“Nella regola sull’annullamento di un gol per un fallo di mano fortuito e non volontario dell’attaccante “c’era una parte non chiara sulla tempistica. Ora è stato inserito il concetto dell’immediatezza in termini di distanza e dinamica dell’azione. Con la nuova regola il gol segnato da Zlatan Ibrahimovic a Firenze sarebbe valido, perché l’attaccante del Milan fa tre dribbling”.

SULLA PROPOSTA DEI 5 CAMBI PER LA RIPRESA DEL CAMPIONATO
“La proposta delle 5 sostituzioni alla ripresa del campionato? E’ una proposta, un’intenzione della FIFA, perché in una fase di campionato in cui si dovranno affrontare molte partite una dietro l’altra bisognerà venire incontro ai club. Ma la decisione di accettare o meno la novità verrà presa da ciascun ente che organizza i campionati nazionali”.

RIZZOLI SULLA RIPRESA E SUL VAR
“Gli arbitri hanno fatto un break di una settimana per staccare un attimo, per poi allenarsi a casa. Ora hanno ripreso gli allenamenti a livello individuale in attesa di ulteriori indicazioni.” Possibili novità per quanto riguarda il Var per evitare assembramenti nella zona sala controllo? “Abbiamo chiesto a Lega ed Aia di ridurre i rischi al minimo, con l’uso di mascherine e guanti, seguendo tutti i protocolli”.

SULLE PROCEDURE PER TORNARE A GIOCARE IN SICUREZZA
“Estrarre più cartellini gialli per garantire distanziamento sociale?Senza dubbio bisognerà avere comportamenti diversi, ci dovrà essere la giusta distanza fra i giocatori e con gli arbitri stessi. Serve uno step culturale positivo per tutti“.

Clicca per leggere le dichiarazioni di Pecoraro

  •   
  •  
  •  
  •