Chiellini su Shevchenko: “Pallone d’Oro nel 2004? Non lo meritava più di Totti”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

In questi mesi dove il calcio si è fermato per via del Covid-19, le polemiche in ogni caso sono sempre state molte. La pubblicazione dell’autobiografia “Io, Giorgio” da parte del difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, è uno di quei libri che certamente ha alimentato molte discussioni, anche se spesso le dichiarazioni del giocatore bianconero sono state mal interpretate o strumentalizzate appunto per creare polemica. Resta il fatto che il libro fa discutere su social e giornali.

Chiellini all’interno della sua biografia ha parlato del mancato Pallone d’Oro per il campione della Roma, Francesco Totti. Il centrale difensivo della Nazionale ha detto la sua a riguardo, tirando in ballo Shevchenko, il quale vinse il prestigioso premio individuale nel 2004:

Totti quel Pallone d’Oro avrebbe davvero potuto vincerlo, prima dell’egemonia degli alieni. Lo hanno dato a giocatori come Owen o Shevchenko, grandi, ma non certo più di Totti”. 

Opinione personale che certamente non farà piacere ai tifosi rossoneri, dato che Shevchenko è stato l’artefice di successo storici in casa Milan durante la sua militanza con la squadra lombarda. Un palmares invidiabile caratterizzato da vittorie sia a livello italiano che europeo. Memorabile certamente l’avvincente sfida in finale di Champions League proprio tra Juventus e Milan nel 2003 a Old Trafford, dove i rossoneri ebbero la meglio solamente ai calci di rigore contro la Juventus di Marcello Lippi. Campione d’Italia in quella stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta-Genoa probabili formazioni: Malinovskyi titolare domani?