Mister Pioli preoccupato per Ibra e Duarte

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Mister Pioli
Mister Pioli e il Milan in queste ore sono in apprensione a causa delle situazioni cliniche di due giocatori facenti parte della rosa rossonera: trattasi dello svedese Zlatan Ibrahimovic e dell’infortunato dell’ultima ora Leo Duarte, difensore brasiliano.

Mister Pioli aspetta buone nuove

Nella giornata di domani, come ricorda la Gazzetta, Zlatan Ibrahimovic è atteso nuovamente in Italia, dopo la settimana passata in Svezia, per fare ulteriori controlli dopo il problema al polpaccio delle scorse settimane. Questo esame strumentale servirà a capire gli effettivi tempi di recupero del centravanti svedese. Con gli esiti in mano si capirà se il numero 21 rossonero tornerà nuovamente in Svezia oppure proseguirà il recupero nel confort di Milanello. E’ verosimile aspettarsi un rientro sul rettangolo verde nei primi quindici giorni di luglio, ma solo dopo questi ulteriori esami si avranno le idee ben chiare, da questo punto di vista. E’, invece, storia recente di questo pomeriggio, l’infortunio capitato al difensore Leo Duarte. Chissà cosa avrà pensato mister Pioli nel vederlo fermarsi toccandosi la coscia. Nelle prossime ore si capirà di più rispetto all’infortunio al flessore patito dal difensore, quel che è certo, (o quasi), è la sua indisponibilità rispetto alla semifinale di ritorno dello Stadium contro la Juventus. Una stagione sfortunata per Leo Duarte che lanciato da Mister Pioli si stava confermando di fianco a Romagnoli salvo poi infortunarsi a fine novembre e, di fatto, non scendere più in campo. Questo nuovo stop inciderà sul finale di stagione che aspirava a vivere da protagonista di fianco a capitan Romagnoli. Da un punto di vista di sostituti non ci sono grosse problematiche per Pioli che può scegliere uno tra Musacchio, Kjaer oppure il giovane Gabbia che ha già esordito al centro della retroguardia rossonera.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Crotone Benevento

La giornata di domani sarà importante per capire il futuro che attende, a breve termine, Ibrahimovic e Duarte.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •