Record Belotti, solo Pulici meglio di lui: la statistica

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

RECORD BELOTTI GRAZIE AL GOL CONTRO L’UDINESE – Il Gallo Andrea Belotti ha segnato un gol fondamentale, vitale per la stagione granata, martedì sera contro l’Udinese. Il suo gol dell’1-0 ha permesso ai granata di staccare proprio i friulani, ma soprattutto ha allontanato il Toro dalla zona retrocessione (complici anche le sconfitte pesantissime di Lecce e Genoa): ora è +6 sulla zona calda, e finalmente può tornare un pochino di serenità. Il gol del Gallo però ha anche un valore statistico e “storico”: vediamo perché.

Record Belotti, resta per diventare una bandiera?

Quello segnato all’Udinese è stato il suo decimo gol stagionale: raggiunta dunque la doppia cifra. Per un attaccante del suo calibro, non è un evento anormale: ma è impressionante il fatto che sia la quinta stagione di fila in cui Belotti riesce ad abbattere questo muro. Per dare un’idea della portata di ciò che è riuscito a fare, l’ultimo granata che era riuscito in tale impresa era stato Paolo Pulici (sette volte di fila): parliamo quindi di quaranta anni fa, quando Belotti non era neanche nato. Ora, però, il Gallo, capitano del Torino, potrebbe trovarsi davanti a un bivio: restare per diventare una bandiera del club oppure partire per fare un salto qualità, visto che ormai ha raggiunto una certa maturità calcistica. Piace all’Inter ed alla Fiorentina: ai nerazzurri servirebbe un vice Lautaro, ai viola servirebbe una punta funzionale al progetto, soprattutto in caso di addio di Cutrone e Vlahovic. E’ un Belotti da record, ma forse è più grande del suo stesso club. Ed allora forse neanche i tifosi se la prenderebbero troppo per un suo addio, consapevoli di quale sia il livello attuale del Torino: Belotti non si merita questo Toro, il Toro non si merita questo Belotti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  31 anni dopo Caniggia, Miranchuk tinge l'Euro 2020 di nerazzurro (e l'Atalanta sorride per il futuro)