Salvini: “Riparte la Serie A e no la scuola, follia”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Nelle settimane successive allo stop del campionato, c’è stato un lungo dibattito sulla ripresa del calcio italiano, con politici e addetti ai lavori che si sono battuti per far sì che il motore del calcio ritornasse a girare, essendo anche la terza industria del paese. Alla fine la decisione è arrivata ed ha visto la ripresa prima con le partite di Coppa Italia a metà Giugno e infine dal 20 fino alla fine di luglio la conclusione del campionato di Serie A. Tra i tanti che si sono battuti per la ripresa del nostro calcio c’è Matteo Salvini, leader della Lega e tifoso del Milan.

Matteo Salvini nelle settimane precedenti si è sempre detto favorevole alla ripresa del calcio, ma durante una manifestazione al Ministero dell’istruzione ha espresso tutto il suo malcontento per la ripresa della Serie A, invocando a gran voce la ripresa delle scuole: “È ripartita la serie A e non lo studio e questa è una follia. Per quanto mi riguarda a questo punto si potrebbe pure riportare la gente negli stadi con la distanza” ha affermato il leader della Lega. L’ex ministro dell’interno ha poi continuato: “La scuola? Io mia figlia di 7 anni a settembre in un’aula buia, con la mascherina, non ce la mando. In tutta Europa i bambini stanno andando a scuola senza distanza, senza mascherina, con la maestra. Perché qui no?” conclude Matteo Salvini.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 19.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN
Tags: ,