De Zerbi è una furia: “Il Sassuolo non ci ha creduto, la panchina è lunga!”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Il Sassuolo di Roberto De Zerbi, dopo aver mietuto vittime illustri in questa ripresa del campionato post-lockdown (Lazio ribaltata all’Olimpico e Juventus stoppata al Mapei Stadium), ha ceduto nella serata di ieri, martedì 21 luglio 2020, sotto i colpi del Milan di Stefano Pioli, rivelatosi un’autentica corazzata da quando il pallone ha ripreso a rotolare sui manti erbosi della Serie A. Ibrahimovic e compagni hanno superato i neroverdi per 1-2, consolidando la propria posizione in classifica e candidandosi a un ruolo da protagonisti indiscussi nella prossima stagione, tanto in Italia quanto in Europa. Una sconfitta che, tuttavia, non è andata giù al tecnico degli emiliani…

Roberto De Zerbi: “Chi non ci crede stia in panchina!”

Al termine dei 90 minuti di gioco contro il Milan, Roberto De Zerbi ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport, durante la quale ha faticato a contenere la sua furia contro alcuni suoi calciatori, rei di non aver messo in campo il giusto spirito per raddrizzare la partita. “Ovviamente l’espulsione ci ha fatto crollare per un po’, non possiamo permettercelo contro il Milan – ha asserito – . Fino ad allora era stata una gara aperta. Purtroppo nel secondo tempo 7-8 credevano di poter pareggiare, 2-3 no e questo mi ha fatto arrabbiare. Chi non ci mette tutto e non ci crede sappia che la panchina è lunga e si sta vicino a me a vedere le partite“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lukaku: "Inter, faremo grandi cose. Inzaghi ottimo allenatore"
Tags: