Conte smentisce Repubblica: “Andrò giù di querele”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Lo sfogo di Antonio Conte nel post-partita contro l’Atalanta ha creato non poche polemiche. L’attuale tecnico dell’Inter aveva accusato la società di essere poco presente e poco protettiva nei confronti dei suoi tesserati. Per questo motivo nelle ore successive allo sfogo si è parlato delle possibili dimissioni di Conte, con quest’ultimo pronto a tornare alla Juventus al posto di Sarri. La notizia è stata battuta da Repubblica che spiega come la volontà di Conte di tornare alla Juventus cozzi con quella del presidente bianconero Andrea Agnelli che non ha ancora perdonato al tecnico salentino ed ex stella bianconera le dimissioni nell’estate del 2014 nel primo giorno di ritiro.

A seguito delle indiscrezioni uscite in queste ore, Antonio Conte ha raggiunto al telefono l’Ansa e ha detto la sua sulla vicenda, mettendo i puntini sulle i su quanto successo: “In merito all’articolo uscito oggi su Repubblica.it smentisco categoricamente il fatto di aver sentito dirigenti e giocatori della Juventus chiedendo “ma Sarri lo cacciano?” Querelerò chi ha scritto quest’articolo e il direttore responsabile della testata. Ho sposato un progetto triennale con l’Inter e come ho sempre fatto nella mia vita lavorerò duramente e mi batterò con tutte le mie forze e con tutto quello che è nelle mie possibilità affinché sia un progetto vincente“.

Conte ha quindi sentito il bisogno di fare luce sulla questione, spegnendo sul nascere ogni possibile polemica, cercando di ricucire lo strappo di Bergamo.

  •   
  •  
  •  
  •