Ibrahimovic: “Io non sono qui per essere una mascotte, ma per portare risultati, aiutare la squadra, il mister e il club”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ieri sera l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic è atterrato all’aereoporto di Linate pronto ad iniziare la preparazione estiva con i suoi compagni a Milanello dopo aver trovato l’accordo per un’altra stagione con il club (sette milioni d’ingaggio). Ironia della sorte il classe ’81 è atterrato nel capoluogo lombardo dieci anni esatti dopo il suo primo arrivo nel mondo rossonero visto che proprio il 29 agosto 2010 giunse a Milano via Barcellona (una sola annata in blaugrana) per assistere dalla tribuna alla vittoria contro il Lecce 4-0 (1.a giornata di quella stagione che vide il Milan il suo ultimi scudetto).
Ecco le dichiarazioni rilasciate dallo svedese al canale ufficiale rossonero.

Ibrahimovic, le sue parole

Sono molto felice, finalmente è tutto a posto e sono potuto tornare dove mi sento a casa. Ora dobbiamo continuare a lavorare e portare risultati. Io non sono qui per essere una mascotte, ma per portare risultati, aiutare la squadra, il mister e il club, e riportare il Milan dove deve stare. Gli ultimi sei mesi li abbiamo fatti alla grande ma non abbiamo vinto nulla, quest’anno abbiamo la possibilità di ripartire da zero continuando a fare come abbiamo fatto finora, lavorare duro e fare sacrifici per raggiungere gli obiettivi. Io mi sento bene, in forma. La squadra ha bisogno dei suoi tifosi,  forza Milan sempre“.

  •   
  •  
  •  
  •