Delusione Dzeko: era convinto di giocare questa partita in bianconero ma Morata ha un asso nella manica. Dolce “coincidenza” per lo spagnolo

Pubblicato il autore: Desiree Capozio Segui


Si scalda l’atmosfera per il big match di questa sera tra Juventus e Roma allo stadio Olimpico. Tutto lascia pensare che il grande protagonista della serata non sarà, com’è solito essere, CR7, bensì Edin Dzeko. Il centroavanti della Roma era a un passo dalla sua ufficializzazione in bianconero, quando si è visto soffiare il posto da chi la Juventus la conosce già bene e da sempre la porta nel cuore, Alvaro Morata, altro osservato speciale della serata. Avrà fatto bene Pirlo a scegliere lo spagnolo ai danni di Dzeko? Questa è la domanda che soprattutto in casa Juventus, ma nel mondo del calcio in generale, ci si sta ponendo nelle ultime ore.
Ma un Pirlo sereno e consapevole delle sue scelte in conferenza stampa afferma:

“Sarà un pericolo, grande giocatore che abbiamo ammirato in tutti questi anni, avrebbe potuto essere un attaccante della Juve ma resta un grandissimo giocatore che stimiamo e che purtroppo domani sarà il nostro avversario”

Chi avrà ragione lo rivelerà questa sera il campo, intanto però è impossibile non far caso a una dolce “coincidenza”: il 27 Settembre di 6 anni fa Alvaro Morata segnava la sua prima rete in bianconero con la maglia della Juventus. Oggi potrebbe trovarsi a esordire per la seconda volta con questa maglia in una giornata in cui è chiamato a dimostrare il suo valore, di fronte a colui al quale ha soffiato il posto. Al campo l’ardua sentenza.

  •   
  •  
  •  
  •