Vidal secondo Padoin: “Un pazzo totale. Si nascondeva per eludere la sicurezza”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

L’ex Juventus, Simone Padoin, ha rilasciato un’interessante intervista a Cronache di Spogliatoio, dove ha parlato del suo ex compagno di squadra, Arturo Vidal. I due hanno passato splendidi momenti in bianconero e gli aneddoti rivelati da Padoin sul calciatore cileno – ora in forza all’Inter di Conte – sono senza dubbio molto curiosi e divertenti. Ecco un estratto dell’intervista di Padoin:

“Vidal era un pazzo totale. Su di lui ho gli aneddoti migliori. Quando andavamo in ritiro avevamo le guardie del corpo che ci controllavano. Non potevamo uscire e lui trovava sempre sotterfugi per eludere la sicurezza e andare in giro. Una volta si nascose in un armadio e poi per le scale pur di scappare”.

Padoin ha poi aggiunto sull’ex Barcellona: “Possiede una scuderia in patria. Noi andavamo a cena alle 8 in ritiro, Vidal arrivava sempre a filo e si metteva a tavola con il telefono per guardare le gare dei suoi cavalli. E noi facevamo gruppo intorno per seguirla con lui. Vincevano spesso”. 

L’ex Juventus ha da poco rescisso con l’Ascoli e durante l’intervista non ha nascosto quale sarà il suo prossimo obiettivo, ovvero quello di allenare un settore giovanile calcistico: “Si era venuta a creare una situazione particolare, l’Ascoli aveva esigenza di rescindere e io ho accettato. Dentro di me stavo già covando il desiderio di provare qualcosa di diverso: vorrei diventare allenatore delle giovanili”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sarri ancora non rescinde con la Juventus: ecco perché