Nazionale, le parole di Gian Piero Ventura: “Scelta sbagliata, potevo andare in una big”

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


GIAN PIERO VENTURA PARLA DELLA SUE ESPERIENZA FALLIMENTARE CON L’ITALIA: “HO FATTO LA SCELTA SBAGLIATA” – La Nazionale sta rinascendo grazie al nuovo Ct Mancini, ma c’è stato un momento in cui gli Azzurri sono letteralmente morti. E sono passati esattamente due anni da quel giorno, da quando l’Italia dell’allora Ct Gian Piero Ventura fu eliminata dalla Svezia nei playoff per accedere ai Mondiali, fallendo l’accesso alla massima competizione iridata di calcio. Era una squadra non priva di talento, ma certamente gestita male e, probabilmente, allenata malissimo, da un tecnico che aveva fatto molto bene con squadre provinciali ma che non si era mai cimentato nel calcio di altissimo livello. Ventura è tornato a parlare di quella esperienza in un’intervista rilasciata a TuttoCalcioPuglia.com: ecco le sue parole.

Leggi anche:  Dove vedere Inter Torino: streaming e diretta TV Serie A

Gian Piero Ventura, rivelazione shock: “Avevo già firmato con una grande big”

Ecco un estratto dell’intervista, in particolare viene qui riportata la questione legata alla fallimentare esperienza alla guida dell’Italia nel periodo a cavallo tra il 2016 e il 2017: “Ci penso, ogni tanto. Mi arrabbio con me stesso per le scelte fatte, me la prendo con qualche vicenda extra-calcio che ha inciso tanto nella mia avventura con la Nazionale. Avevo due anni di contratto con il Torino e un contratto di tre anni firmato con una grossissima società di Serie A. Ho rinunciato a tutto questo perché Lippi mi diede la possibilità di fare il ct. Tutti dicevano fosse la ciliegina sulla torta di una carriera. Il giorno dopo che ho firmato, Lippi non c’era più e mi sono ritrovato da solo a gestire l’aspetto tecnico e politico“. Poi, chiedendogli se, tornando indietro, rifarebbe la scelta di legarsi alla Nazionale, ha risposto così: “Assolutamente no. Ma non avrei dovuto farla nemmeno in quel momento. I miei collaboratori mi dicevano di tornare a fare le cose che sapevamo fare, di andare tutti i giorni sul campo“.

Leggi anche:  Piccinini su Conte: "L'Inter non ha avuto ferocia? Troppo semplice. A questo punto anche io potrei fare l'allenatore"

Gian Piero Ventura, l’uomo sbagliato nel momento sbagliato: i suoi numeri con la Nazionale

Ventura è stato letteralmente l’uomo sbagliato nel posto sbagliato. E’ un tecnico che ha spesso fatto bene, ovunque sia andato (Bari, Pisa, soprattutto Torino), ma non aveva assolutamente esperienza in campo internazionale, nè il carisma necessario a tenere a galla una squadra che, oggettivamente, era più forte di quella Svezia ma era senza grinta e cattiveria.
Ma quali sono i numeri di Gian Piero Ventura alla guida della Nazionale?
PARTITE GIOCATE: 16
VITTORIE: 9
PAREGGI: 4
SCONFITTE: 3
PERCENTUALE VITTORIE: 56%
GOL FATTI: 27
GOL SUBITI: 14

Non sono numeri terribili, ma il peso di quelle sconfitte fu decisivo: prima la sconfitta al Bernabeu che regalò il primo posto nel girone di qualificazione alla Spagna, poi la sconfitta con gli scandinavi (peraltro già orfani di Ibra). E’ stato l’uomo del destino all’incontrario, Ventura: l’uomo sbagliato, al momento sbagliato.

  •   
  •  
  •  
  •