Juventus Napoli, De Laurentiis non si ferma: pronto il ricorso ad altri quattro gradi di giudizio

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Juventus Napoli non sembra voler finire mai. Ieri, la Corte d’Appello Federale ha respinto il ricorso del Napoli riguardo la partita Juventus Napoli che si doveva disputare lo scorso 4 ottobre all’Allianz Stadium. L’avvocato Piero Sandulli ha confermato la decisione presa dal Giudice Sportivo: sconfitta a tavolino per 3-0 e punto di penalizzazione in classifica per gli azzurri.

Le motivazioni di questa scelta della Corte d’Appello sono state molto dure e si è evidenziato come sia stato il Napoli a crearsi un “alibi” per non giocare quella partita e che non c’è stato nessun impedimento oggettivo per partire in direzione Torino. C’è persino un richiamo a una sentenza del Collegio di garanzia del Coni del 2018, quasi a scoraggiare nuovi ricorsi.

Ma il Napoli non ha nessuna intenzione a fermarsi e già ieri sera la società ha emanato un comunicato ufficiale in cui ha annunciato che “è già al lavoro per preparare il ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni”.
L’Udienza presso il Collegio di garanzia del Comitato Olimpico Nazionale dovrebbe tenersi a dicembre. Nel caso anche questa sentenza dovesse dare esito negativo, il Napoli si appellerà prima al Tar, al Consiglio di Stato e infine al Tas. 

Leggi anche:  La Roma e Mkhitaryan, il suo devastante gioiello

Ben quattro gradi di giudizio a cui il Napoli ricorrerà. La sensazione è che questa vicenda si concluderà non prima di diversi mesi e che Juventus Napoli sarà la partita più lunga della storia del calcio italiano.

  •   
  •  
  •  
  •