Lite Gasperini-Gomez, la società interviene a Zingonia. Serve tregua o si rischia il crollo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui


Lite Gasperini-Gomez: una brutta gatta da pelare – Una situazione tanto delicata quanto decisiva analizzando il campionato dell’Atalanta. La lite tra il capitano nerazzurro Papu Gomez (che ha appena raggiunto quota 250 partite con la maglia della Dea) e l’allenatore Gian Piero Gasperini ha creato una crepa non indifferente in un contesto dove serve l’unione da parte di tutti per risollevare la squadra bergamasca: riprendendo completamente il ritmo. Due teste, due pensieri diversi e il serio rischio di compromettere la stagione, e per risolvere la questione è intervenuta in prima persona la società guidata da Antonio Percassi: toni giusti e chiari ai fini di mettere le cose in chiaro.

Ciò che è stato riscontrato ieri a Zingonia è evidente: sia Papu che Gasp, ora come ora, fanno fatica a collaborare. Certo, nelle relazioni calcistiche è naturale che accadano avvenimenti di questo tipo, ma prima che le crepe diventino crateri meglio mettere le mani avanti e cercare una soluzione. Percassi ha parlato con entrambi, ciò che è stato messo in primo piano è chiaro: serve una tregua, occorre stare uniti, altrimenti le conseguenze potrebbero diventare gravi (attuando successivamente delle scelte inevitabili) e il bene dell’Atalanta Bergamasca Calcio viene davanti a tutto. Domenica c’è l’Udinese, la prossima settimana ci si gioca gli ottavi di Champions ad Amsterdam: occorre risollevare la baracca e mettere l’Atalanta al primo posto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  31 anni dopo Caniggia, Miranchuk tinge l'Euro 2020 di nerazzurro (e l'Atalanta sorride per il futuro)