Roma-Torino, il ds granata Vagnati contro l’arbitro: “L’espulsione di Singo lascia senza parole”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Nel posticipo della 12.a giornata del campionato di Serie A la Roma ha sconfitto 3-1 il Torino allo stadio Olimpico raggiungendo la Juventus al terzo posto, mentre i granata sono stati agganciati dal Crotone, ora entrambe all’ultimo posto.

Ha fatto molto discutere in casa piemontese l’arbitraggio di Rosario Abisso della sezione di Palermo reo secondo il Torino di aver espulso Singo al 14′ per un secondo giallo inesistente e non aver fischiato fallo a Belotti in occasione del vantaggio giallorosso segnato dall’armeno Mkhitaryan al 27′. Nel dopo partita, a Sky Sport è intervenuto il direttore sportivo Davide Vagnati che ha espresso la sua opinione a riguardo.

Davide Vagnati: le sue parole sull’arbitraggio

ESPULSIONE SINGO: “E’ una cosa talmente chiara ed oggettiva, non è una mia opinione. Lascia senza parole. Che spiegazioni dovrei avere dall’arbitro? E’ un errore. Bisognerebbe rivedere il regolamento perché questa ammonizione ha portato ad una espulsione, ma per questo non è previsto l’intervento del VAR. E’ un errore chiaro che ci lascia in dieci uomini dal 13′, tra l’altro non l’unico della gara. E’ evidente che Singo prenda la palla, è una roba incredibile. Portiamo la squadra in ritiro, facciamo degli investimenti e alla fine subiamo questi errori. L’assistente è a 5 metri e non dice nulla”.

Leggi anche:  Italia, Andrea Belotti: "Mi sento un titolare, l'Italia vuole arrivare in fondo"

FALLO SU BELOTTI SUL PRIMO GOL: “Belotti è il giocatore che subisce più falli in campionato. Detto questo mi sembra evidente che Mancini gli faccia un fallo da già ammonito. Dispiace. Non è per recriminare, ma perché questi sono errori netti. Noi così siamo inermi e non lo vogliamo essere, ma così diventa difficile poter giocare”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,