Serie A, i flop della prima parte di campionato

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Anche se siamo solamente alla quattordicesima giornata di Serie A è tempo di fare dei bilanci della prima parte di stagione. Questa prima parte di stagione è stata caratterizzata da tante sorprese, come Milan e Sassuolo, ma al momento anche da alcune delusioni, come Juventus e Torino. Oltre alle varie squadre, ci sono anche tanti giocatori che stanno deludendo i propri tifosi e i propri fantallenatori. In quest’articolo, infatti, parleremo proprio dei Flop di questa prima parte di stagione.

I flop della Serie A 2020/21


Iniziamo quest’elenco di flop della prima parte di stagione con un portiere e non poteva non essere il portiere della squadra meno in forma fin qui, ovvero il portiere del Torino Salvatore Sirigu. Il portiere italiano, ex Paris Saint-Germain, ha totalizzato 12 presenze subendo 28 reti e ottenendo un solo clean sheet (7ª giornata Torino-Crotone terminato 0 a 0).

Rimanendo sempre nella zona difensiva troviamo il neo acquisto dell’Inter Aleksandar Kolarov che ha deluso tutte le aspettative dei tifosi e soprattutto quelle di Antonio Conte. Il terzino serbo ha totalizzato soltanto 5 presenze in campionato e commettendo parecchi errori che non ci si aspetta da un giocatore con tanta esperienza. Nel reparto difensivo male anche Alex Sandro, Di Lorenzo, Iacoponi e Danilo Larangeira (Bologna).

Adesso passiamo al centrocampo dove ritroviamo un giocatore nerazzurro, ovvero Arturo Vidal. Il centrocampista cileno, tanto voluto da Antonio Conte, sta deludendo tutte le aspettative che tutti avevano per un giocatore di questo calibro. Ha totalizzato 12 presenze (8 da titolare) e fornendo un solo assist e zero reti. A far compagnia ad Arturo Vidal troviamo Adrien Rabiot. Dal centrocampista francese ci si aspettava un inizio di stagione diverso dopo delle buone cose fatta vedere sul finale della scorsa stagione, ma così non è stato: 12 presenze (8 da titolare), 1 goal, 4 ammonizioni e 1 cartellino rosso. Tutt’altro giocatore di quello visto al Napoli, un José Maria Callejon che non riesce ad esprimersi con i colori viola. L’esterno spagnolo ha totalizzato solamente 7 presenze (4 da titolare) e senza dare alcun contributo alla squadra: zero assist e zero goal. Male in viola anche Giacomo Bonaventura.

Adesso passiamo al reparto che tutti aspettano, quello offensivo. Il più grande flop al momento è Paulo Dybala. Il miglior giocatore della passata stagione è solamente un lontanissimo ricordo: 8 presenze (5 da titolare) e solamente una rete segnata. C’è però un’attaccante che sta facendo peggio anche della Joya e stiamo parlando di Andreas Cornelius. Fa stranissimo vedere accanto alla voce gol segnati il numero 0 per un giocatore che nella scorsa stagione ne ha segnati ben 12.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Roma 2021: tutti gli impegni precampionato dei giallorossi