Le parole di Nicola post Torino-Fiorentina: “Bisogna lottare per piccoli passi”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Al termine del match casalingo pareggiato contro la Fiorentina (1-1), il neo tecnico del Torino, Davide Nicola, ha rilasciato delle dichiarazioni importanti sulla partita e sui passi da compiere da parte dei suoi ragazzi per conquistare la salvezza.

Le parole di Nicola su Torino-Fiorentina

Davide Nicola, nel post-partita, ha analizzato la prestazione dei suoi ragazzi: “Dopo il secondo rosso non si è più giocato, c’è stato un periodo dove si è spezzettato il gioco. Questa è una squadra che sta cercando di assumere una nuova identità, che sta cercando di fare un certo tipo di partita, e sono soddisfatto per ora. Vogliamo sempre vincere ma bisogna essere lucidi e oggettivi. Ho visto una prestazione dei ragazzi in questo senso (…) Ci sono cose da migliorare e lo sappiamo benissimo. Quando dobbiamo salvarci ci sono elementi che non vanno di pari passo, la testa dice una cosa e il corpo un’altra. A me interessa la prestazione, le occasioni da gol create, che sono state di più rispetto a quelle dell’avversario“.

Leggi anche:  Juventus, a Salerno chance per Kean: dovrà risollevare un attacco in crisi

In merito ai passi da fare per ottenere la salvezza, Nicola ha dichiarato: “Io guido i miei ragazzi secondo i valori che credo siano giusti secondo la storia di questo club e i miei. Ci diamo piccole regole che ci servono per creare un gruppo essere uniti per u unico obbiettivi. Lottare per salvarsi è diverso. Bisogna lottare per piccoli passi. Bisogna essere capaci anche di apprezzare il fatto di aver conquistato due punti di fila, per la prima volta costruendo molte più occasioni delle avversarie. A me piace costruire che significa dedicarsi completamente al lavoro, non essere schiavi completamente noi per primi di ciò che vogliamo ottenere. Sanabria l’ho allenato ma inizieremo a parlarne a fine mercato, anche per spiegare le scelte fatte. Questa squadra è da completare con i giusti innesti. Il gruppo ha delle qualità. Con il lavoro e l’alchimia giusta riusciremo ad ottenere il nostro obiettivo“.

  •   
  •  
  •  
  •